Messaggero Veneto: Pordenone, cinque mosse per capire se puoi volare

Messaggero Veneto: Pordenone, cinque mosse per capire se puoi volare

Dopo la sosta affronterà Juve Stabia, Cittadella, Venezia, Trapani e Virtus Entella
Sulla “scacchiera” del campionato adesso deve metterci maturità e ambizioni

di Redazione

Il punto su Pordenone nelle pagine e deMessaggero Veneto:

Cinque partite in venti giorni, di cui tre fuori casa: poi la terza e ultima sosta dell’anno, dovuta anche in questa circostanza per rispettare gli impegni della nazionali. Il Pordenone si è ritrovato ieri per preparare il tour de force autunnale, che sotto certi aspetti può essere definito quello della maturità. Dopo essersi scontrato con rivali di alta classifica, o perlomeno con gruppi costruiti per provare il salto, la squadra di Tesser ha in agenda tutti incontri alla portata.IL CALENDARIOCosì, il primo scoglio è rappresentato dalla trasferta in Campania con il fanalino di coda Juve Stabia, in programma per sabato prossimo. Quindi arriva la settimana più tosta, perché sono in calendario tre sfide: si comincia sabato 26 ottobre con l’impegno al Friuli col Cittadella, che attualmente ha un punto in più dei neroverdi e si prosegue martedì 29 ottobre con il derby allo stadio Penzo con il Venezia (che ha 2 lunghezze in meno dei ramarri). Il trittico si chiude con la sfida casalinga con il Trapani (domenica 3 novembre), al momento ultimo in classifica. Infine, sabato 9 ottobre, il viaggio a Chiavari per affrontare la Virtus Entella, matricola come il Pordenone e compagnia di classifica con 11 punti. Come si può vedere, il coefficiente di difficoltà dopo le prime sette gare cala: prima c’erano Benevento ed Empoli, capolista e sua vice; le neoretrocesse Chievo Verona e Frosinone; il Pescara reduce dai play-off della scorsa stagione, quindi Spezia e Livorno ora deludenti, ma con un organico sulla carta di grande valore. Un pokerissimo di sfide, quello che il Pordenone ha di fronte, grazie a cui può fare il salto di qualità: può iniziare a fare un pensierino ai play-off o più umilmente può pensare di poter mettere ulteriore fieno in cascina, considerato sempre che la salvezza rimane il primo e unico obiettivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy