Messaggero Veneto: Senza De Paul uno tra Pussetto e Nestorovski

Messaggero Veneto: Senza De Paul uno tra Pussetto e Nestorovski

Anche l’altro argentino in ballottaggio per sostituire il 10
Potrebbe fare coppia con Lasagna come contro il MIlan

di Redazione

apertura del Messaggero Veneto sulla presentazione di Udinese – Brescia

Spartito tattico da adottare, modulo dell’avversario da affrontare, calendario pressante con tre partite in otto giorni alle porte e stato di forma dei suoi giocatori, alcuni dei quali non ancora al top. Igor Tudor ha seguito questi quattro punti nella sua personale rotta di navigazione verso la sfida al Brescia, la prima in cui far tornare i conti in assenza lo “skipper” De Paul, appiedato per tre giornate in attesa del ricorso, e ieri ha sciolto le ultime riserve. Lo ha fatto sotto gli occhi della proprietà di quel Gino Pozzo che, arrivato da Londra, ha presenziato ieri a tutto l’allenamento assieme a direttore dell’area tecnica Pierpaolo Marino, ma non ai tifosi, esclusi dalla visione delle esercitazioni dedicate alla tattica e svolta a porte chiuse al Bruseschi, là dove Stefano Okaka ha partecipato per la terza volta e una seduta interamente svolta in gruppo. Troppo poco per mettere in difficoltà Tudor in tema di scelte anti-Brescia.Scusate il ritardoGià, bisogna proprio partire dalla condizione fisica dell’attaccante più atteso dai tifosi per intuire le scelte di Tudor, che in questo caso è andato per esclusione, nella ricerca della migliore soluzione senza De Paul. Okaka, infatti, è ancora in ritardo di condizione per potersi giocare una maglia da titolare domani e il suo stato di forma attuale, dopo avere allentato i carichi di lavoro nella settimana che ha preceduto la chiusura del mercato, è inversamente proporzionale alle motivazioni, con la voglia matta che ha di essere protagonista. Domani Tudor se lo porterà in panchina con l’idea di bissare il programma anche martedì a Verona, per poi lanciarlo invece titolare domenica prossima col Bologna.Motori su di giriDiversa è invece è la condizione di Nacho Pussetto e di Iljia Nestorovski, alternatisi ieri al fianco di Lasagna, nelle prove sul 3-5-2. E qui va aperta la parentesi sul modulo, che sabato scorso a Milano con l’Inter aveva portato a 3-4-2-1 con De Paul e Fofana, inizialmente nel ruolo di trequartisti alle spalle di Lasagna, cercando una linea di copertura in più in un assetto più coperto e rispettoso dell’Inter. Col Brescia, invece, Tudor è intenzionato al 3-5-2 puro e quindi alle due punte. Una delle due, appunto, sarà scelta tra il macedone e l’argentino, con Pussetto che dalla sua vanta l’utilizzo in tutte e tre le prime giornate, anche se assieme a Nestorovski condivide due panchine e una sola titolarità. Un indizio? Forse, ma ancora di più potrebbe esserlo il lavoro; quello svolto dall’ex Huracan in coppia con Lasagna con il Milan, nei 76′ giocati da titolare e quello che Pussetto potrebbe fare domani sul trequartista avversario (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy