Messaggero Veneto: Udinese, ecco tutti gli errori da evitare

Quattro partite con le prime tre in classifica, altrettanti ko

di Redazione

Apertura del Messaggero Veneto sulla situazione in casa Udinese.

Zero su quattro. Non una grandissima media. Anzi, una media piuttosto deprimente contro le squadre che occupano la zona Champions della classifica, le prime tre, per intenderci. Deprimente con i ceffoni di Fiorentina, Sassuolo e Lazio (immeritato) alle spalle e la corazzata Juventus all’orizzonte per quella che sarà l’ultima sfida contro una delle big allo stadio Friuli, non per nulla già da giorni sold out, esaurito Scenario. Naturalmente non sarà tutto pubblico amico quello che domenica sarà sugli spalti dei Rizzi: come succede quando arrivano da queste parti le squadre “metropolitane”, almeno 8 mila tifosi avranno il bianconero di Torino nel cuore. Non il massimo della vita, ma non un fattore sempre determinante, come ha fatto capire la squadra di Delneri contro il Milan, realtà tradizione e blasone che, tuttavia, non può essere considerata una grande potenza del nostro campionato, nonostante la classifica confortante, da zona Europa. In quella occasione l’Udinese seppe rispondere al vantaggio iniziale della formazione di Montella e quindi rimontare per gli unici tre punti tutti i una volta del 2017. Non sono molti infatti i passi in avanti fatti dai bianconeri (dal 1896) in questo anno solare: 4 punticini appena, visto che dopo la vittoria sul Milan la squadra di Delneri ha raccolto solo un pareggio, a Verona contro il Chievo. Da evitare. Bisognerà quindi cercare di proporsi con un atteggiamento positivo come quello sfoderato contro il Milan, dunque, cercando di non ripetere gli errori che finora hanno impedito all’Udinese di raccogliere la soddisfazione dell’anno, al pari di quella che il Friuli festeggiò con Gigi De Canio in panchina lo scorso 3 aprile, quando il Napoli perse da queste parti una buona fetta delle speranze scudetto. 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. riso68 - 4 anni fa

    Non capisco come si possa continuare a scrivere numeri a casaccio.
    Gli 8 mila di cui si parla nell’articolo saranno i bianconeri di casa, forse 10 mila (in pratica gli abbonati meno i family), il resto ospiti … quindi circa il doppio di 8.000.
    A parte la nord ed il nucleo centrale dei distinti il resto sarà tutto gobbo.
    Altro che 8 mila …
    Le opinioni sono soggettive, i numeri no … tranne per qualcuno, evidentemente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy