Messaggero Veneto: Zapata apre alla conferma Pozzo medita

Zapata rimane? II dubbio c’è, lui stesso alla Gazzetta ha fatto intendere che sono gli ultimi mesi a Udine

di Redazione

Apertura del Messaggero Veneto su Zapata e la possibilità di rimanere.

 La margherita spunta subito dopo la sfida con la Juve, non solo perché ci stiamo avviando a grandi passi verso la bella stagione: Duvan sì, Duvan no… Zapata ha segnato – finalmente, bisogna dire, era a secco da dieci giornate – ma soprattutto ha dimostrato che con una formula tattica che riesce a salvaguardarlo a livello di energie profuse (e quindi con uno che si sbatte a fianco, Perica) riesce ad essere decisivo. Così è rispuntata puntuale l’interrogativo sul futuro del colombiano. Può restare ancora in Friuli? Una domanda alla quale lo stesso Panteron ha risposto nel dopopartita: «Io qua sto bene e resterei, ma è quasi impossibile, molto complicato perché l’Udinese non ha il diritto di recompra». Formula. Sì, Zapata ha fotografato bene la situazione. E ha anche aperto alla conferma in bianconero, vincolando la trattativa – giustamente – alla volontà del Napoli che il 30 giugno di quest’anno, a fine stagione, lo riavrà indietro dopo il prestito biennale concesso a Gino Pozzo a margine della trattativa che ha portato il brasiliano Allan alla corte del presidente De Laurentiis. Lo terrà in squadra? Lo cederà sul mercato italiano o su quello internazionale? Dopo un campionato ricco di luci e ombre è difficile che il club azzurro punti su Duvan, anche nel ruolo di centravanti “di scorta”, avendo acquistato uno come Pavoletti, giocatore che un tranquillamente diventare l’alter ego di Milik. Per la forza fisica espressa in bianconero, tuttavia, Zapata ha attirato l’attenzione di più di qualche estimatore. In Italia e all’estero. Qui da noi si dice che sia sul taccuino di Fiorentina e Sassuolo, per esempio. Costa però all’incirca otto milioni…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy