MV: “Brividi e gol: l’Udinese salva sul filo di lana”

MV: “Brividi e gol: l’Udinese salva sul filo di lana”

Otto reti su 20 nell’ultimo quarto d’ora, come a Brescia

di Redazione

L’analisi del Messaggero Veneto:

“I numeri non dicono tutto, per carità, ma quando si ripetono in modo ciclico possono diventare lo specchio della realtà e l’immagine riflessa dell’Udinese non può non essere condizionata dai tanti gol che i bianconeri hanno realizzato – come segnala il sito ufficiale della Lega serie A – nell’ultimo quarto d’ora (più il recupero, naturalmente) delle 23 gare finora disputate, ben 8, l’ultimo dei quali proprio al Rigamonti di Brescia, dove al minuto numero 92 Rodrigo De Paul ha agguantato le rondinelle che erano fuggite con la rete all’81’, piuttosto inattesa, di Bisoli.Insomma, il punticino, il primo dell’anno solare, che ha permesso all’Udinese di arrivare a quota 25, non è il primo arrivato sul rettilineo finale di una partita, o addirittura sul filo di lana, tanto per sfruttare il gergo dell’atletica d’antan, quando la tecnologia e l’elettronica non c’erano e un cronometro chiuso ad occhio, a mano, sul traguardo, segnava il tempo. Già, perché i bianconeri quest’anno hanno segnato per quattro volte addirittura nel recupero: a Brescia, con il Sassuolo, a casa della Juventus e in quella del Genoa, andando a ritroso. Tutte reti siglate sotto la gestione di Luca Gotti, un particolare non trascurabile, che evidenzia il carattere, la forza di reazione, la voglia di non mollare mai – come spesso chiedono i tifosi – che il tecnico di Contarina ha “coltivato” all’interno del suo spogliatoio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy