MV: “Udinese, qualità e fantasia gli ingredienti di Gotti per risalire la classifica”

L’analisi tattica bianconera nell’edizione odierna del Messaggero Veneto

di Redazione

L’analisi tattica bianconera nell’edizione odierna del Messaggero Veneto

“Adesso spetterà al tecnico Luca Gotti trovare la soluzione tecnico-tattica migliore per sfruttare il potenziale di una rosa ampia che permetterà al tecnico di sfruttare anche i cinque cambi a disposizione. Tra gioco e fantasia abbiamo individuato quattro assetti che l’allenatore dell’Udinese potrebbe usare da qui in avanti. Magari inizialmente Gotti potrebbe ripartire dal 3-5-2 considerando che Deulofeu difficilmente sarà a disposizione per la gara del 18 ottobre con il Parma. In quel caso, in attesa del rientro di Walace e più in là di Mandragora, l’Udinese potrebbe essere la stessa vista all’opera con la Roma, magari con Molina dall’inizio al posto di Ter Avest. Nell’eventuale 3-5-2 Deulofeu agirebbe da seconda punta al fianco di Lasagna e a farne le spese sarebbe Okaka. Gotti potrebbe anche optare per il 3-4-3 con il solito trio difensivo composto da Becao, De Maio e Nuytinck (ma occhio a Bonifazi che prima o poi entrerà nelle rotazioni e non solo) i due esterni titolari dovrebbero essere Larsen e Ouwejan, in mezzo a fare il Walem potrebbe essere De Paul, il Giannichedda Arslan oppure Makengo o Walace. E davanti? Puntiamo su Pereyra e Deulofeu esterni e Lasagna centrale (in questo sistema potrebbe essere funzionale anche Okaka), ma sull’esterno si troverebbe a suo agio anche Pussetto”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy