MV: “Udinese, questa è la notte della verità ripartire con il Sassuolo o saranno guai”

L’analisi tattica della sfida col Sassuolo nell’edizione di oggi 6 novembre del Messaggero Veneto

di Redazione

L’analisi tattica della sfida col Sassuolo nell’edizione di oggi 6 novembre del Messaggero Veneto:

“Difficile squarciare il velo della pretattica, ma il tecnico di Contarina potrebbe davvero riproporre un’Udinese con il 3-5-2 nell’intento di portarsi a casa dei punti dal Mapei Stadium di Reggio Emilia contro la seconda della classe. L’idea è quella di avere una difesa bunker per poi ripartire a fionda verso la porta neroverde. Di sicuro per far quadrare i conti Gotti dovrà risolvere il ballottaggio Deulofeu-Lasagna se Okaka sarà in campo per fare il centravanti titolare. Non si scappa. Sia col 3-5-2, sia con il 4-3-3. Occhio alla possibilità di un modulo “mobile”, a un 3-5-2 capace di diventare un 4-3-3 in poche mosse. Perciò con Becao, Nuytinck e Samir (in alternativa Bonifazi) in difesa, con Pussetto esterno destro e Larsen a sinistra come fa con la Danimarca. In mediana, al centro, De Paul, Arslan e Pereyra, davanti Okaka e proprio Deulofeu, visto che con lui l’Udinese potrebbe riposizionarsi in modo spiazzante. Larsen, Becao, Nuytinck e Samir in difesa cambiando di fascia il danese; gli stessi tre al centro; Pussetto e Deulofeu ai fianchi di Okaka in attacco. Ma, al di là dei magheggi, stasera non dovrà mai mancare la voglia di abbandonare quel maledetto, scomodo penultimo posto in classifica”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy