Tuttosport: Ma il Toro ha mai tirato in porta?

Tuttosport: Ma il Toro ha mai tirato in porta?

Toro che soccombe a Udine

di Redazione

Il commento di Tuttosport alla sconfitta del Toro per mano dell’Udinese

L’Udinese, contro il Torino assente, ha (finalmente) risposto presente. La vittoria di ieri pomeriggio sui granata ha confermato la qualità difensiva del team bianconero – nessuna squadra in Serie A ha subito meno dei friulani – e ha evidenziato apprezzabili miglioramenti in fase di costruzione. Seppur in zona gol permangano ancora delle lacune, il giudizio complessivo non può che essere positivo, come ha sottolineato a fine gara Rodrigo De Paul, fresco contratto fino al 2024: «Ho pagato una cena a tutti per farmi pagare l’espulsione di qualche giornata fa, ora devo pagarla per il rinnovo. Sono molto contento per questa vittoria, meritata visto che abbiamo disputato una grande partita. Non so se il Torino abbia mai tirato in porta, vuol dire che abbiamo difeso tutti insieme, siamo ripartiti quando c’era la possibilità, rimanendo compatti». Proprio la coralità del gioco è stata la chiave del successo contro la squadra di Mazzarri. «Sono convinto che la differenza la faccia sempre il gruppo – prosegue il fantasista argentino -. Significa fare dieci metri in più per servire un compagno o per un attaccante arretrare per conquistare un pallone. Ci tenevamo a regalare questa vittoria alla nostra gente, che sempre ci sostiene». De Paul ha cercato anche di premiare il calore dei supporters friulani (24mila presenti ieri sugli spalti) con un gol, ma l’impresa non gli è riuscita: «Preferisco fare un assist per i nostri attaccanti, tuttavia qualche volta da fuori area ci devo provare, i compagni hanno fiducia in me, ma avevo di fronte un grande portiere». 
L’entusiasmo delle parole di De Paul trova conferma anche nel commento a fine partita di Luca Gotti, chiamato a sostituire lo squalificato Tudor in panchina: «Mi è piaciuto quello che ho percepito alla fine della partita tornando negli spogliatoi, vedo che anche i ragazzi si appassionano quando mettiamo in campo una grande prestazione e questo mi piace. Musso mai impensierito è un segnale importante che ci fa sorridere, dovremo però essere in grado di mantenere questo fattore anche quando riusciremo ad avere maggiore continuità dal centrocampo in avanti».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy