Con la Vecchia Signora l’Udinese va spesso in bianco

I precedenti pendono tutti a favore della Juventus ed evidenziano un problema di difficile soluzione: il gol. L’ultimo siglato dai friulani contro i torinesi in casa risale al 2012 (e fu pure inutile)

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Nomini Juventus e cominci già a pregare. Non esiste una squadra in Italia che abbia una tradizione tanto favorevole allo stadio Friuli quanto la formazione torinese. Sono 42 complessivamente le partite disputate in serie A tra l’Udinese e la Juventus a Udine: di queste ben 25 si sono concluse con la vittoria degli ospiti, 12 sono terminate in parità e solo 5 hanno decretato il successo dei padroni di casa. Un confronto a dir poco impietoso, che difficilmente potrà essere riequilibrato in tempi rapidi. Soprattutto se la Juve continuerà a essere il Top Team del campionato, capace di re-inventarsi continuamente pur mantenendo la sua mentalità vincente. E anche quest’anno non sembra temere alcuna rivale nella sua personale corsa al sesto scudetto consecutivo.

Fermare la corazzata di Massimiliano Allegri si presenta, dunque, come l’impresa più ardita che spetta all’Udinese in questa stagione. Servirà molto più della partita perfetta, perchè la Juventus è come Samara Morgan di The Ring “non dorme mai“. Non puoi concederle mezza palla che ti ritrovi Gonzalo Higuain o Paulo Dybala davanti a Karnezis. All’andata l’Udinese riuscì ad arginare i ragazzotti di Allegri e addirittura passò in vantaggio con il giovane Jakub Jankto, salvo poi subire la rimonta firmata da Dybala. Domenica però sarà una storia piuttosto diversa, in uno stadio completamente bianconero, ma che al tempo stesso costringerà De Paul & co. a giocare in trasferta.

E le statistiche, come dicevamo, non sono certo incoraggianti. L’Udinese negli ultimi anni ha lasciato non solo l’intera posta in palio alla Vecchia Signora, ma anche inviolata la porta difesa da Gianluigi Buffon. Insomma, i numeri dicono che siglare una rete ai piemontesi allo stadio Friuli assume i contorni della leggenda.

UDINE, ITALY - SEPTEMBER 02: Andrea Lazzari (R) of Udinese competes with Arturo Vidal of Juventus during the Serie A match between Udinese Calcio and Juventus FC at Stadio Friuli on September 2, 2012 in Udine, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)
UDINE, ITALY – SEPTEMBER 02: Andrea Lazzari (R) of Udinese competes with Arturo Vidal of Juventus during the Serie A match between Udinese Calcio and Juventus FC at Stadio Friuli on September 2, 2012 in Udine, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

L’ultima volta che i friulani ci riuscirono fu il 2 settembre del 2012: Andrea Lazzari siglò l’inutile 1-4 a 7 minuti dal termine del match dopo le reti di Vidal, Vucinic e Giovinco (doppietta). Dopodichè si registrarono una sconfitta per 0-2 il 14 aprile 2014 (marcatori Giovinco e Llorente), un pareggio a reti inviolate il primo febbraio 2015 e l’ultimo, amarissimo, ko per 0-4 il 17 gennaio 2016 nel giorno dell’inaugurazione della Dacia Arena (doppietta di Dybala, Khedira, Alex Sandro). Superare Buffon, aldilà dell’esito finale della gara, sarebbe quindi già un risultatone. Negli ultimi dieci anni è accaduto solo quattro volte, delle quali solo la metà consentirono ai friulani di strappare i tre punti. Nello specifico, il 28 gennaio 2009, quando il team di Pasquale Marino si impose grazie ai gol di Fabio Quagliarella e Antonio Di Natale (dell’ex Vincenzo Iaquinta la rete su rigore degli ospiti a 13 minuti dalla fine sul 2-0) e il 3 aprile dell’anno successivo, quando la compagine di Francesco Guidolin annientò la Vecchia Signora con un rotondo 3-0 (gol di Sanchez, Pepe e Di Natale), ultimo “colpaccio” dell’Udinese al Friuli. Quanto dovremo attendere per il prossimo?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy