Il sigillo del Consiglio Regionale consegnato a Tadei Pivk

Il sigillo del Consiglio Regionale consegnato a Tadei Pivk

Onorificenza per il tarvisiano Pivk, dopo un anno d’oro in tutti i sensi

Commenta per primo!

Coppa del Mondo, campione europeo e campione italiano di skyrunning. Il 2015 è stato in tutti i sensi un anno d’oro per Tadei Pivk, trentaquattrenne di Camporosso (Tarvisio), primo italiano a raggiungere questi risultati e proprio per questo premiato con il sigillo del Consiglio regionale del FVG dal presidente Franco Iacop.

Tadei Pivk ha un fisico eccezionale, come ha confermato Luigino Boccolini, suo allenatore, preparatore atletico, osteopata, tanto che potrebbe primeggiare senza alcun problema non solo nella corsa in montagna, ma anche in altre discipline. Tesserato per l’Aldo Moro Paluzza, l’atleta della Val Canale pratica a livello sportivo anche lo scialpinismo: venerdì parteciperà alla Sellaronda, il giro dei 4 passi dolomitici, la più importante notturna del mondo, con i suoi 42 chilometri e 2800 metri di dislivello.

“Siamo orgogliosi di avere in Friuli Venezia Giulia atleti come Pivk – ha sottolineato il presidente Iacop – una regione che conferma le sue eccellenze anche in sport di nicchia, di grandi sacrifici e impegno, anche perché sono un esempio per tanti giovani e, coniugando lo sport con l’ambiente, coi i luoghi in cui si svolge, sono un veicolo promozionale anche per le bellezze della nostra regione”.

“Questa lettura – gli hanno fatto eco Pivk e Boccolini – si sposa appieno con il nostro progetto e grazie a questo riconoscimento sentiamo vicina l’Istituzione regionale: vorremmo avere l’onore di esibire sulla divisa il simbolo del Consiglio regionale”.

“Un patrocinio che onora noi, ha prontamente risposto il presidente Iacop, per un campione – ha tenuto ad aggiungere il consigliere regionale Roberto Novelli – che ha raggiunto risultati di assoluta eccellenza e si accinge a iniziare una nuova stagione che si spera possa essere altrettanto esaltante”.

Pivk ha infine ripercorso le principali tappe del 2015: la Coppa del mondo si è sviluppata da maggio a ottobre tra Spagna, Italia, Usa, Cina, Svizzera, con prove che vanno dai 30 ai 40 chilometri con dislivelli dai 3.000 ai 6.000 metri. La prima tappa delle Skyrunner World series 2016, che lo vedrà al via, è in programma il prossimo 30 aprile in Tibet. Coniugare il lavoro con la ventina di ore settimanali di allenamento, con le gare e con le convocazioni in nazionale non è impresa facile, ma Pivk non si scoraggia e spera che una soluzione si possa trovare per continuare a ottenere i risultati che lo hanno portato sul tetto del Mondo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy