Scherma: Coppa del Mondo U20, il primo oro è per la Francia con Lerus Roulez

Scherma: Coppa del Mondo U20, il primo oro è per la Francia con Lerus Roulez

Sabato è il giorno di Michela Battiston. Oltre alla sciabola femminile
si assegnano anche i titoli di spada maschile a squadre e femminile individuale

Commenta per primo!

La prima medaglia d’oro dell’11a edizione della Coppa del Mondo Under 20 di scherma ospitata dal Friuli Venezia Giulia è andata al collo di Hendrick Lerus Roulez. Nella gara di spada, la più numerosa – 175 gli atleti al via – tra quelle ospitate in questi giorni al Palaindoor di Udine, l’atleta transalpino ha beffato all’ultima stoccata l’italiano Federico Vismara, già argento l’anno scorso a Udine con il medesimo punteggio (15-14). La finale è sembrata senza storia all’inizio con il francese in vantaggio 9-3; Vismara è andato a un passo dal compiere una rimonta impossibile ma sul finale è stato più freddo l’atleta francese chiudendo il match in suo favore. Al terzo posto ancora un italiano e un francese: Valerio Cuomo – figlio del commissario tecnico della spada – sconfitto in semifinale da Vismara e Gregory Rebus.

Poca gloria per gli atleti regionali impegnati oggi. Gabriele Bianco si è arreso piuttosto nettamente a Cuomo nell’assalto per i 64, mentre al turno successivo si è fermata la corsa di Daniel Colautti per mano del russo Bruev, vincitore a Udine nel 2015.

Il programma di domani. Sabato per tradizione è la giornata più ricca di eventi dell’intera tre giorni. Inizieranno le competizioni di primo mattino le spadiste, seguite alle 11.30 dalla sciabola femminile, mentre alle 12.30 partirà la gara a squadre di spada. Le finali per l’assegnazione delle medaglie inizieranno alle ore 18.30. L’attenzione per il movimento regionale è soprattutto rivolta alla gara di sciabola femminile nella quale sarà impegnata Michela Battiston. L’allieva dei Maestri Christian Rascioni e Sara Vicenzin alla Gemina Scherma di San Giorgio di Nogaro, arriva a Udine dopo aver vinto l’ultima prova di Coppa del Mondo ed essere giunta seconda nella precedente; della scorsa domenica è, invece, la vittoria del titolo italiano Under 23. Ogni gara fa storia a sé ma Michela arriva a Udine nel miglior stato di forma possibile anche se dovrà guardarsi dalle compagne di squadre (su tutte Rebecca Gargano) e dalle sempre temibili tiratrici russe e ungheresi. La gara di sciabola nelle tre precedenti edizioni disputatesi a Udine è sempre stata appannaggio di atlete statunitensi anche se Sage Palmedo, la vincitrice delle ultime due edizioni, non sarà al via a Udine perché già aggregata alla nazionale maggiore. Nella gara di spada femminile saranno al via 154 atlete e a Udine sono presenti tutte le migliori. L’anno scorso a stupire tutti fu la giovanissima (1999) Federica Isola che dovrà preoccuparsi oltre che delle compagne di nazionale Roberta Marzani e Eleonora De Marchi anche della numero 1 del ranking, la tedesca Nadine Stahlberg, delle russe Komarova e Filina, senza dimenticare le sorprese come quella che fece l’anno scorso l’egiziana Ehab, capace di arrivare alla medaglia di bronzo. Nella spada maschile a squadre, l’Italia dovrebbe giocarsela con l’Ungheria che guida la classifica per nazioni proprio davanti agli azzurri.

Gli atleti FVG. Detto di Michela Battison, nella stessa gara saliranno in pedana anche le compagne di sala Maddalena Bosetti (1997) e Zoe Baldo che vestirà, però, i colori della Croazia. Per la Slovenia, invece, tirerà Katja Canalaz (2000) della Fiore dei Liberi di Cividale nella gara di spada, competizione dove saranno impegnate anche Greta Odorico (1997) della Società Ginnastica Triestina e Alessandra Segatto (1999), pordenonese ma da questa stagione portacolori della Scherma Lugo.

Eventi collaterali. Tutto pronto per la Cena di Gala che si terrà domani al PalaASU di via Lodi e nella quale si celebreranno i 140 dalla fondazione dell’Associazione Sportiva Udinese e le 11 edizioni della Coppa del Mondo di Scherma. All’evento interverranno le massime cariche nazionali di Ginnastica e Scherma, oltre alle istituzioni locali e atleti che hanno fatto la storia della società udinese. Proprio in quell’occasione il Presidente della FIS e vicepresidente del CONI, Giorgio Scarso, e il sindaco di Udine, Furio Honsell firmeranno l’accordo che renderà Udine una delle City Partner della FIS: Udine si impegna così a proseguire nell’ospitalità di eventi schermistici anche per il futuro.

Consueto appuntamento con l’annullo filatelico durante tutta la giornata sulle tribune del PalaIndoor: quest’anno l’annullo raffigura la stretta di mano tra due atleti.
Media. Gli aggiornamenti della gara saranno disponibili sul sito www.federscherma.it/risultati-gare  e le fasi finali di ogni giornata saranno trasmesse in diretta su Sportube.tv sul sito federale. Altre info al sito www.schermafvg.it.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy