Udine: Nuovo record per la Staffetta Telethon 24 per un’ora

Udine: Nuovo record per la Staffetta Telethon 24 per un’ora

Il Comitato Udinese Staffette Telethon, presieduto da Matteo Tonon, quindi, è al lavoro per garantire la perfetta riuscita dell’evento che, dalle 15 di sabato 3 dicembre alla stessa ora di domenica 4, farà muovere la città al ritmo della corsa e della solidarietà.

Commenta per primo!

La 18a Staffetta Telethon 24 per un’ora centra un nuovo record. Sono 440 le squadre che hanno dato la loro adesione, superando ampiamente il primato 2015, quando 393 team, per un totale di oltre 11mila podisti, si erano dati appuntamento sul tracciato che attraversa il cuore di Udine. Il Comitato Udinese Staffette Telethon, presieduto da Matteo Tonon, quindi, è al lavoro per garantire la perfetta riuscita dell’evento che, dalle 15 di sabato 3 dicembre alla stessa ora di domenica 4, farà muovere la città al ritmo della corsa e della solidarietà.

PRESENTAZIONE. Vetrina ufficiale questa mattina nel Salone del Parlamento del Castello di Udine. Sul palco, oltre al presidente Tonon, hanno portato il loro saluto il sindaco di Udine Furio Honsell, accompagnato dagli assessori Alessandro Venanzi e Raffaella Basana, il presidente del Consiglio provinciale Fabrizio Pitton, Antonio Schiavo, direttore territoriale Nord Est Bnl, Claudio Bardini, coordinatore dell’Ufficio scolastico per l’Educazione fisica e sportiva di Udine, Bruno Bembi, ricercatore della Fondazione Telethon, Giuseppe Morandini, presidente della Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia, e Stefano Scaini, direttore sportivo della Staffetta Telethon 2016.

TAGLIO DEL NASTRO. La partenza della corsa, sabato alle 15, potrà contare su due momenti particolarmente coinvolgenti. Al via, infatti, hanno assicurato la propria presenza le Frecce Tricolori, che terranno ufficialmente a battesimo la 18esima Staffetta Telethon. Ma un altro taglio del nastro molto significativo, e per il quale il Comitato si è impegnato fortemente, si terrà poco dopo il primo start nella sede del main sponsor Bnl – Gruppo Bnp Paribas, in via Mercatovecchio. Il presidente del Consiglio regionale Franco Iacop inaugurerà la mostra fotografica ‘Prima le fabbriche… la ricostruzione del sistema industriale dopo il sisma del 1976’, dedicata ai 40 anni del terremoto che, dopo aver conquistato Bruxelles, sarà visitabile fino al 25 dicembre negli uffici udinesi della banca.

NUMERI. Ricordiamo che, solo nel 2015, la Staffetta friulana ha permesso di raccogliere e devolvere interamente a favore della ricerca scientifica coordinata da Telethon 188.000 euro. I dati in crescita di anno in anno, con un vero e proprio boom nelle ultime edizioni (nel 2012, al via c’erano 246 squadre) dimostrano quanto la manifestazione udinese sia entrata nel cuore della gente, permettendo – finora – di sostenere la lotta alle malattie genetiche rare con la ragguardevole cifra di oltre 1.300.000 euro.

Numeri che testimoniano quanto la corsa benefica udinese sia entrata davvero nel cuore di tutti, coinvolgendo l’intero tessuto sociale, spaziando anche oltre i confini regionali. La due giorni udinese rappresenta, infatti, il primo evento a livello nazionale per la raccolta fondi destinata a Telethon. Un primato che, dal 2015, è stato sancito anche dal patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, attestato di grande prestigio, concesso unicamente a iniziative di alto rilievo culturale, sociale, scientifico, artistico e sportivo senza fini di lucro, che premia il lavoro svolto negli anni da tutti i volontari.

CAMBIA IL PERCORSO. Il tracciato 2016 sarà un’assoluta novità. L’anello da 1.330 metri come sempre attraverserà il cuore pulsante di Udine: da via Mercatovecchio, che sarà punto di partenza e arrivo, il tracciato proseguirà per vicolo Portanuova, piazza I Maggio (un gradito ritorno), per poi passare da via Manin, via Vittorio Veneto e piazza Duomo (novità dell’edizione 2016), ritornando verso palazzo D’Aronco e piazza Libertà.

SOSTEGNO ALLA RICERCA. Non cambia, invece, l’obiettivo della manifestazione, ovvero la raccolta fondi a favore della ricerca scientifica per le malattie genetiche rare. Udine, caso unico in Italia, è stata abbinata dallo scorso anno a un progetto specifico, interamente sviluppato nella nostra regione. Le donazioni permetteranno di sostenere una delle ricerche attualmente in corso sulla malattia di Pompe, grave disfunzione metabolica di origine genetica che colpisce i muscoli. Lo studio, sostenuto dalla Fondazione Telethon, si svolge presso l’Icgeb di Trieste, con il coordinamento del Centro regionale per le malattie rare dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Udine.

TANTI CAMPIONI. Confermatissimi Anna Incerti e Stefano Scaini, che saranno affiancati dall’olimpionico Andrea Tarlao, medaglia di bronzo alle Paralimpiadi di Rio 2016 nel ciclismo. Tra i big al via ci sarà, però, anche il giornalista Giuseppe Cruciani, voce de ‘La zanzara’ su Radio 24, che per la prima volta sarà a Udine per dare il suo apporto alla corsa solidale.

Sul fronte del podismo, poi, ci sarà una nutrita pattuglia di azzurri: si va da Giacomo Leone, vincitore della Maratona di New York, a Deborah Toniolo, tre volte campionessa europea a squadre sulla distanza più lunga, passando per Gabriele De Nard, capitano della squadra azzurra di cross e delle Fiamme Gialle Roma, Federica Dal Ri, atleta trentina della Val di Non, campionessa italiana di cross, Maurizio Leone, tricolore di cross ora dirigente Fidal Calabria, e Francesco Bona, campione italiano di mezza maratona. Ma del Dream Team farà sicuramente parte anche Michele Mian, argento olimpico ad Atene 2004 nel basket.

STAFFETTA GIOVANI. Accanto alla 24 per un’ora, non mancherà la 12esima Staffetta Giovani che, anche nell’edizione 2016, farà da apripista della due giorni all’insegna della corsa. I ragazzi delle scuole friulane, infatti, scatteranno alle 9.30 di sabato 3 dicembre e avranno tutti i riflettori puntati su di loro, con start e premiazioni dedicate. I podisti si passeranno il testimone dopo aver completato un giro del tracciato appositamente studiato per loro. L’organizzazione è stata messa a punto grazie all’impegno del professor Bardini. La mattinata sarà allietata dalle note del Copernicoro che si esibirà, alle 11.30, sotto la Loggia Del Lionello.

EVENTI COLLATERALI. Tante, come da tradizione, le iniziative collaterali. Non mancherà la sesta Staffetta dell’arrotino che, grazie alla disponibilità dell’Associazione Arrotini della Val Resia, sarà a disposizione della cittadinanza – per l’intera durata della manifestazione! – sotto la Loggia del Lionello per lavori di affilatura il cui ricavato sarà interamente devoluto a Telethon.

Scendono in pista anche i mascherai di Tarcento che, nell’arco delle 24 ore, si daranno il cambio per realizzare un mascherone partendo da un tronco di oltre un metro e mezzo di altezza. L’opera sarà poi messa in vendita e il ricavato sarà destinato alla raccolta fondi Telethon. Nello stand dell’associazione I Mascarars di Tarcint, inoltre, sarà possibile ammirare un’esposizione di maschere lignee carnevalesche, anche queste acquistabili attraverso un versamento a Telethon.

In campo anche l’Istituto aeronautico Volta di Fagagna, che accoglierà nella sua sede una speciale staffetta di volo virtuale.

Il via ufficiale della Staffetta sarà accompagnato dalle note della Fanfara della Brigata Alpina Julia. Ma in occasione del taglio del nastro si esibirà anche la giovane band udinese degli Fumetti Skazzati che ha composto il primo inno per Telethon, scelto grazie al concorso indetto in collaborazione con Radio Punto Zero. Nell’arco dei due giorni di corsa, poi, si alterneranno i Tamburi medioevali di Cividale, il Gruppo storico di Palmanova, la Filarmonica Verdi di Lavariano, la Banda musicale giovanile di Pavia di Udine, il gruppo LGB, il Circolo musicale Garzoni di Lignano Sabbiadoro, la Banda cittadina di Tricesimo, l’Associazione culturale musicale Nuova banda di Carlino e il Corpo bandistico comunale Rossini di Castions di Strada. Il terrapieno di piazza Libertà accoglierà un palco sul quale, nell’arco delle 24 ore, si esibiranno varie band friulane.

In via Mercatovecchio, poi, sarà allestito uno stand gastronomico in collaborazione con l’Associazione Lady Chef, mentre il Gruppo IgersFvg, l’associazione Saturazioni e l’associazione culturale Sei di Udine se… daranno vita a uno speciale contest fotografico, scegliendo gli scatti che meglio sapranno rappresentare le emozioni della 24 ore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy