Basket, Corno cede alla prima con Gorizia

Basket, Corno cede alla prima con Gorizia

Nei quarti dei Playoff per la C Gold, Corno cade di misura contro Gorizia

Commenta per primo!

La serie forse più equilibrata (almeno sulla carta) dei quarti di finale dei play-off di C Gold prende una piega molto importante già dopo gara 1. Il successo esterno conseguito dall’Ardita Gorizia per 76-79 a Corno sulla Calligaris Csb permette agl’isontini di conquistare il primo punto nella serie e di servire sulla propria racchetta il match-point mercoledì, alle 20.45, alla palestra dell’Ugg in via Rismondo del capoluogo isontino in gara 2. L’Ardita vince il primo atto della saga con un mostruoso Mucic autore di 31 punti, 17 rimbalzi e 38 di valutazione, mentre alla Calligaris non basta un Bacchin sempre più autorevole: 18 “pezzi” e 15 di valutazione. Gara 1 è stata diversa dai due precedenti di stagione regolare in cui è esistita la legge del fattore campo. Stavolta, l’Ardita (con Fornasari al rientro) è riuscita a spuntarla perché, prima di tutto, ci ha sempre creduto e, poi, non ha lasciato fuggire via i padroni di casa. La Calligaris, con Tonetti nel motore dopo lo stiramento a un polpaccio, ha cercato in più di un’occasione di dare una spallata decisiva al match, ma non ci è riuscita. Nel finale punto a punto, contro giocatori molto esperti come Marcetic, Mucic e Nanut, ha scherzato col fuoco e si è scottata. L’alba del match premia i friulani che schizzano sul 12-3 al 3’, massimo vantaggio di +9 toccato pure sul 51-42 al 25’. Gorizia riordina le idee e va avanti per la prima volta sul 15-16 al 9’. La gara procede a strappi. Il 9-0 prodotto dal Csb a cavallo dei primi due quarti (29-24 al 12’) non dà completamente l’inerzia alla Calligaris che subisce il nuovo vantaggio ospite sul 31-33 al 18’. Da lì, bisogna dirlo, capitan Diviach e compagni tengono le due mani sul manubrio per tanto tempo, però non affondano il colpo. Dal 63 pari al 33’ scatta una sorta di supplementare allungato in cui fa la differenza Marcetic con una tripla (72-75 a -1’50”) e la freddezza ai tiri liberi nella lotteria del fallo sistematico. La Calligaris, che non riesce a tirare per il pareggio allo scadere, è con le spalle al muro.

CALLIGARIS 76
ARDITA 79

22-24, 36-33, 57-53

CALLIGARIS CSB CORNO DI ROSAZZO
Avanzo 8, Graziani 7, Tonetti 3, Diviach, Miniussi 8, Macaro 10, Franco 15, Braidot 7, Bacchin 18; non entrati: Sandrino, Miani e Basso. Coach Rovere.
ARDITA GORIZIA
Polvi, Marcetic 20, Manservisi 9, Nanut 15, Buso, Mucic 31, Casagrande 4, Fornasari. Coach Busolini.
Arbitri Occhiuzzi e Cavedon, osservatore Fontani.
Note Tiri liberi: Calligaris 15/24, Ardita 15/21. Rimbalzi: Calligaris 38 (Miniussi e Macaro 7 ciascuno), Ardita 32 (Mucic 17). 5 falli: Tonetti al 36’ (67-68) e Manservisi al 38’ (72-75); tecnico a Fornasari al 31’ (57-53).uarti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy