Grinta, carattere e determinazione: la Gsa Udine espugna Forlì

Grinta, carattere e determinazione: la Gsa Udine espugna Forlì

Nonostante qualche problema di formazione e una prestazione non impeccabile, i bianconeri conquistano il sesto successo stagionale e confermano il quarto posto nel girone Est. Mvp Severini

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Ancora un successo esterno per la Gsa Udine che questa sera ha espugnato (per la prima volta dal ritorno in Serie A2) il PalaFiera per 67-70. Nonostante qualche problema a livello di roster (vedi il forfait di Mauro Pinton e le condizioni non ottimali di Ousmane Diop e Rain Veideman) e una prova condita da diversi errori, la formazione di coach Lino Lardo è riuscita a conquistare la sesta vittoria stagionale con grinta e determinazione, confermando il quarto posto nel girone Est condiviso attualmente con Ravenna e Jesi, che però hanno disputato una gara in più. La partita è stata ricca di alti e bassi, con alcune note stonate (vedi le troppe palle perse), ma anche diversi elementi positivi, come la prestazione di Vittorio Nobile “regista titolare” e promosso a pieni voti (peccato che non abbia potuto completare la gara per un lieve malore accusato nell’ultimo quarto). Ancora una volta Mvp bianconero è risultato Kyndall Dykes, autore di 16 punti, autentico trascinatore (da sottolineare l’8/10 nei tiri da 2). E adesso avanti tutta in vista dei prossimi due impegni casalinghi con Assigeco Piacenza (giovedì alle 20.30) e De Longhi Treviso (domenica alle 19) entrambi al PalaCarnera.

CRONACA. Senza Pinton, come dicevamo, alle prese con una frattura al quarto metacarpo della mano sinistra rimediato nel corso dell’allenamento di venerdì, e con Diop vittima di un attacco influenzale (e comunque convocato per il match), coach Lardo sceglie il quintetto composto da: Nobile, Dykes, Raspino, Benevelli e Mortellaro. Il collega Giorgio Valli risponde con: Naimy, Severini, Jackson, l’ex Castelli e Diliegro. Il primo canestro di giornata porta la firma di Raspino, a segno dopo 15 secondi (0-2). Fin da subito i bianconeri provano a imporsi e dopo 4 minuti e 17 secondi di gioco conducono per 5-10, grazie a un coast to coast vincente di Dykes. A metà periodo Benevelli piazza la prima tripla di giornata per il +8 (7-15). Qualche errore da entrambe le parti nel finale di periodo che vede comunque gli ospiti avanti alla prima sirena (15-22). In avvio di secondo quarto l’Apu tocca il massimo vantaggio (+9) grazie a Pellegrino (15-24). Ma la reazione di Unieuro non si fa attendere: prima Fallucca (autore di una tripla) e poi De Laurentiis accorciano le distanze (20-24). La Gsa Udine va in confusione e i romagnoli ne approfittano: al terzo minuto di gioco in 3o secondi Fallucca e Jackson mettono a segno due triple che portano al sorpasso del team di Valli (26-24). I friulani tornano in partita con Pellegrino (26-26), poi la gara si trasforma in un testa a testa fino a metà periodo. Udine continua a perdere qualche pallone di troppo. Unieuro ne approfitta e nel giro di un minuto si porta sul +7 grazie alla tripla di Jackson, al tiro da 2 e ai due liberi trasformati da Bonacini (37-30). I friulani tra il sesto e il settimo minuto accorciano con Ferrari, che sfrutta al meglio un’azione di Dykes (37-32), e con Nobile che piazza una tripla importante e poi trasforma uno dei due liberi concessi dall’arbitro per fallo di Bonacini (37-36). Raspino, poi, avrebbe l’occasione per compiere il controsorpasso ma fallisce entrambi i liberi (terzo fallo di Diliegro). Ne finale la tripla di Naimy fissa il secondo parziale sul 42-37. Dopo l’intervallo lungo, la formazione di Lardo scende in campo con il piglio giusto: dopo 15 secondi Nobile sigla una tripla (42-40) e dopo altrettanti 15 Mortellaro insacca su assist di Veideman (42-42). Dopo un minuto e 17 secondi, poi, Benevelli piazza la tripla del +3 (42-45). Udine rientra in partita doipo 4 minuti e 33 secondi si riporta sul +8 (44-52), grazie a un canestro di Mortellaro “confezionato” da Veideman. A metà periodo Severini riporta sotto i padroni di casa (49-52) e Diliegro fallisce i due liberi a disposizione per fallo di Benevelli (49-52). A 2 minuti e 14 secondi dalla sirena Naimy mette dentro la tripla del 52 pari. Raspino e Pellegrino fissano, poi, il terzo parziale sul 52-56. In avvio di quarto periodo Fallucca piazza un’altra tripla (55-56), ma Udine non si lascia intimorire: in sequenza Pellegrino, Diop (su assist di Raspino ) e Dykes riportano l’Apu sul +7 (55-62). Finale al cardiopalma con le due formazioni che, per ragioni diverse, si ritrovano con il fiato corto. Lardo deve anche rinunciare a Nobile, che ha accusato un lieve malore. A metà periodo i friulani conducono per 60-66, ma la mancanza di lucidità in alcune situazioni determina il ritorno degli avversari. A un minuto e 32 secondi dalla fine del match i romagnoli dimezzano lo svantaggio (63-66) grazie ai due liberi realizzati da Severini. Diliegro firma il 65-66 poi Veideman mette a segno i due liberi fischiati per fallo di Naimy e a 18 secondi dalla sirena Raspino deve abbondanare il campo per cinque falli. Jackson dalla lunetta non sbaglia (67-68), così come Benevelli appena entrato (67-70) a 15 secondi dalla fine. Proprio i punti dell’ex Jesi fissano il finale sul 67-70.

 

IL TABELLINO

UNIEURO FORLI’ – GSA UDINE 67-70

(15-22, 42-37, 52-56)

UNIEURO FORLI’: Diliegro 7 punti, Castelli 4, Fallucca 9, Naimy 6, Campori ne, Jackson 12, Gallera Malvolti ne, Bonacini 7, Severini 17, Thiam ne, Del Zozzo ne, De Laurentiis 5. All. Giorgio Valli.

GSA UDINE: Dykes 16 punti, Mortellaro 9, Veideman 4, Monticelli ne, Raspino 6, Nobile 10, Ferrari 4, Chiti ne, Pellegrino 10, Benevelli 9, Diop 2. All. Lino Lardo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy