Prima vittoria in A2 per la Gsa Udine

Prima vittoria in A2 per la Gsa Udine

La formazione di Lardo conquista i primi due punti sul campo di Piacenza. Prestazione impressionante di Okoye autore di 25 punti

Primo acuto della Gsa Udine in serie A2. Al termine di un match particolarmente combattuto, giocato sul piano del fisico e delle energie nervose, la formazione di coach Lino Lardo conquista i primi due punti sul campo del Piacenza, mostrando qualità tattiche e caratteriali – in primis – degne di una categoria difficile come quella che sta affrontando. Trascinata da un Stan Okoye irrestabile, Mvp con 25 punti, la squadra bianconera ha saputo tenere testa a una squadra dotata di maggiore esperienza, ma meno “effervescente” dei friulani, bravi a sfruttare nel finale le occasioni che le hanno consentito di chiudere la gara a +10 (59-69). In attesa dell’arrivo di Allan Ray (che dovrebbe sbarcare in Friuli a metà settimana), il mondo bianconero può festeggiare questo risultato storico.

Lardo schiera: Truccolo, Cuccarolo, Traini, Vanuzzo, Okoye, mentre Piacenza parte con: De Nicolao, Jone,s Raspino, Infante e Hansbrouck. A rompere il ghiaccio è Jones, che piazza i primi due punti nelle primissime battute del match. Replica immediatamente Traini, ma Piacenza dimostra di voler prendere il largo fin dall’inizio. Nella fase centrale del periodo i bianconeri falliscono alcuni canestri facili e subiscono la verve degli americani di casa Jones e Hasbrouk, che portano Piacenza a +10 (14-4). A interrompere il break degli emiliani è ancora un volta Traini (costretto a fare gli straordinari visto che il collega Nobile è alle prese con un virus intestinale e dunque difficilmente schierabile). A due minuti dal termine del primo quarto, Piacenza conduce per 16-9 e allunga a 18 con i tiri liberi trasformati da Jones (per fallo di Castelli). Ma Udine rialza la testa e con una tripla di Okoye rientra in partita (18-12). Il primo periodo si chiude a meno quattro per i friulani (18-14). La seconda frazione si riapre con Piacenza ancora aggressivo, anche troppo visto che Jones commette il terzo fallo ed è costretto a indietreggiare. L’Apu ne approfitta subito: Okoye mette a segno i due punti che avvicinano i bianconeri ai padroni di casa 22-21. E ancora il nigeriano con una splendida tripla porta per la prima volta gli ospiti avanti (22-24). Il cambio di marcia di Stan si completa con il tiro libero trasformato che aumenta ulteriormente il vantaggio bianconero (22-25). A 4 minuti e 40 secondi dal termine del periodo è Pinton a raccogliere gli applausi dei venti sostenitori friulani giunti in Emilia, con una tripla “delle sue” (24-28). Zacchetti poi tiene le distanze con un tiro da due punti (26-30) e subito dopo si ripete (28-34, massimo vantaggio per i friulani). A un minuto dalla fine Piacenza si riavvicina con Infante (30-34) e Rossato (32-34). Il periodo si chiude con un tiro libero (su due a disposizione) trasformato da Vanuzzo (32-35). E proprio dai tiri liberi riparte Piacenza: Castelli commette fallo su Jones che trasforma e porta gli emiliani a meno uno (34-35). Ma Udine si rifà subito con Okoye che piazza una spettacolare tripla (34-38) portando il suo personale a 16 punti realizzati. Raspino fa tremare i friulani con i due punti messi a segni a quattro minuti dal termine della frazione (41-42). A quattro minuti dal termine, Borsato mette la tripla che riporta avanti i padroni di casa (44-42). Ma a 180 secondi, la Gsa Udine commette due errori in serie: Zacchetti sbaglia entrambi i tiri liberi e subito dopo piazza la tripla che porta a 5 il vantaggio degli emiliani. A rimettere in partita i friulani è ancora Okoye con la tripla del 47-49. Dopo un tiro libero di Persico (su due), a Raspino viene fischiato un fallo tecnico. Con i due liberi di Vanuzzo e quello di Pinton la Gsa si porta sul 50 pari. Ma dopo i due punti di Zacchetti, arriva la tripla di Borsato per il 52-53. Nell’ultimo quarto, da segnalare i due punti di Vanuzzo che riequilibrano il match (54-54) dopo un minuto e mezzo di gioco e il nuovo vantaggio firmato dal “solito” Okoye (54-56). Fa male, invece, la tripla di Infante dopo quattro minuti di gioco che porta Piacenza a +3 (59-56). Il ritmo della gara si spezza attraverso gli errori di entrambe le formazioni. A interrompere la pausa, ci pensa Okoye bravo a sfruttare un contropiede lanciato da Truccolo (59-58). A ribaltare il punteggio, ci pensa capitan Vanuzzo con una provvidenziale tripla (59-61). Il vantaggio si allunga con i due liberi di Traini a tre minuti dal termine (59-63). E nel finale la Gsa dà l’accelerata decisiva per il 59-69 definitivo. Avanti così.

 

IL TABELLINO

ASSIGECO PIACENZA – GSA UDINE 59-69

(18-14, 32-35, 53-52)

ASSIGECO PIACENZA: Hansbrouck 11 punti, Persico 1, Infante 15, Borsato 5, Rossato 5, De Nicolao 4, Brigato ne, Livelli ne, Gaadoudi ne, Zucchi ne, Jones 8, Raspino 10. All. Andrezza.

GSA UDINE: Ferrari, Traini 11, Okoye 25, Castelli 9, Pinton 6, Cuccarolo 2, Truccolo, Vanuzzo 8, Zacchetti 8, Doiop ne, Nobile ne. All. Lardo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy