Gsa Udine, Pinton: Imola campo ostico, ma vogliamo le Final Eight

Gsa Udine, Pinton: Imola campo ostico, ma vogliamo le Final Eight

La guardia veneta è tornata a disposizione venerdì contro l’Alma Trieste e guarda già al prossimo impegno contro Costa: “Ricordi pessimi della scorsa stagione, il nostro obiettivo è vincere”

Una partita per coronare il primo, grande traguardo. Domenica alle 18 la Gsa Udine sarà di scena a Imola contro Costa per l’ultima gara d’andata del girone Est di Serie A2. Una partita speciale, perchè potrebbe sancire l’accesso della formazione bianconera alle Final Eight di Coppa Italia, in programma a Jesi (in provincia di Ancona) dal 2 al 4 marzo. Ed è proprio questo l’obiettivo che gli uomini di coach Lino Lardo hanno messo nel mirino, come ha raccontato a MUD Mauro Pinton, rientrato dall’infortunio alla mano venerdì in occasione del derby con l’Alma Trieste, vinto per 73-69.

Pinton, dopo diverse settimane di assenza per infortunio è tornato nella gara più importante e ha messo il suo sigillo personale…

E’ stato un momento emozionante per me, perchè non avrei pensato di riuscire a mettere piede in campo. Ci tenevo a esserci, in qualsiasi condizione atletica avessi raggiunto. E’ stata una bella sorpresa e un premio al lavoro che è stato fatto nei 20 giorni seguenti all’operazione.

Ora manca solo una giornata per chiudere il girone di andata e affronterete un avversario che non non siete mai riusciti a battere lo scorso anno: Costa Imola. Che ricordi ha?

Pessimi ricordi. Abbiamo disputato due bruttissime partite, forse all’andata in casa ancora peggio di quella al ritorno. Ricordo che nella gara di ritorno feci uno 0/8, anche lì avevo un dito rotto… In generale, comunque, non giocammo bene. Ma quello di Imola è un campo difficile, piccolo dove i tifosi sono molto vicini. E Imola è sempre una squadra strana. Anche quest’anno sarà ostica, sarà dura fino alla fine. Tante squadre fanno fatica lì.

Ma domenica sarà importante per raggiungere il primo obiettivo della stagione: la qualificazione alle Final Eight. Quanto ci credete?

Andremo a Imola per conquistare l’accesso alle finali di Coppa Italia. Adesso è un obiettivo alla nostra portata, faremo di tutto per vincere. Sarebbe un peccato, arrivati a questo punto, non centrare il traguardo. Io direi che siamo dentro al 99 per cento, vista la classifica. Comunque senza dover guardare i risultati degli altri, noi andremo a Imola per vincere.

Sarebbe una sorta di coronamento per chi, come lei, ha trascinato questa squadra dalla Serie B all’A2?

Il coronamento giusto sarebbe un altro… Non so se in questa stagione o in un futuro (sorride, ndr)… Diciamo che arrivare alle Final Eight sarebbe una giusta soddisfazione per quello che abbiamo fatto in questi mesi.

(foto BasketInside.com – GazzaNet)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy