Gsa Udine sottotono, ma vincente: piegata Piacenza al Carnera

Gsa Udine sottotono, ma vincente: piegata Piacenza al Carnera

La formazione di coach Lardo vince di misura (54-53) il recupero della nona giornata del girone di andata. Mvp Dykes con 17 punti

Serata dal sapore dolceamaro per la Gsa Udine. Nel recupero della nona giornata del girone di andata, la formazione di coach Lino Lardo è riuscita a imporsi per 54-53 contro Assigeco Piacenza in una delle serate meno brillanti della stagione. Anzi possiamo tranquillamente dire nella peggiore. Eppure i due punti sono arrivati e la classifica dei friulani adesso è davvero gustosa: dopo 10 giornate, infatti, sono quarti a pari punti (14) della Fortitudo Bologna, a meno due da Montegranaro e a meno quattro da Trieste, capolista a punteggio pieno. Come dicevamo, però, è stata una serata di sofferenza, dove sono emersi uno a uno tutti i problemi vissuti in settimana: Nobile e Veideman a corrente alternata per una condizione precaria, Ferrari in panchina ma non disponibile per un problema alla schiena, Pinton out per l’infortunio alla mano. Un mix di problemi al quale Lardo ha cercato di sopperire nel corso del match non sempre trovando la soluzione migliore, come in avvio di partita dove i friulani sono stati surclassati dagli emiliani, trainati da Carlton Guyton (15 punti personali). Dopo l’intervallo, però, l’Apu ha ritrovato coraggio e temperamento e, grazie a un Kyndall Dykes in formato Mvp (17 punti), sono riusciti a rientrare in partita e a conquistare due punti pesantissimi. E domani la squadra sarà già di nuovo al lavoro per preparare la sfida con De Longhi Treviso in programma domenica alle 19, sempre al PalaCarnera. Per il derby Triveneto però ci vorrà una prestazione di ben altro spessore.

CRONACA. Senza l’infortunato Mauro Pinton (oggi operatosi a Pordenone per la frattura alla mano sinistra) e con Ferrari, Nobile e Veideman non al top della condizione, coach Lino Lardo manda in campo dall’inizio: Veideman, Dykes, Raspino, Benevelli, Mortellaro. Questo, invece, il quintetto di partenza di coach Andrea Zanchi: Sanguinetti, Guyton, Formenti, Alredge, Infante. I primi tre punti li mette a segno Alredge, autore di una tripla dopo pochi secondi dalla palla a due (0-3). L’Apu si sblocca un minuto dopo con Dykes (2-3). Ma la serata dei friulani non è delle più brillanti. Assigeco comincia a macinare punti con Alredge e Sanguinetti e arriva a +10 a quattro minuti dal termine del primo periodo (3-13). Dykes interrompe il filotto emiliano (7-15), ma la sensazione è che la Gsa Udine non sia in gran serata. Infante chiude il primo periodo sul 7-16. Nel secondo periodo gli uomini di Lardo beneficiano dopo 16 secondi di due liberi per fallo di Alredge su Veideman, entrambi trasformati (9-16). Pellegrino, poi, riduce lo svantaggio dopo due minuti di gioco (11-16). Lo stesso numero 29 bianconero è protagonista anche a metà periodo e a 3 minuti dal termine (15-21), confermandosi uno degli uomini più in forma del team di Lardo. A due minuti dall’intervallo lungo, poi, Raspino piazza il canestro del -4 (17-21). Nell’ultimo minuto Formenti e Guyton approfittano di qualche sbavatura dei padroni di casa e fissano il secondo parziale sul 19-25. Nel terzo periodo, dopo 15 secondi Pellegrino si presenta in lunetta per il fallo subito da Alredge e trasforma i due liberi (21-25). Dopo un minuto e sei secondi Infante segna un canestro da 2 e subisce fallo da Raspino, guadagnando un libero poi trasformato (21-28). Poi Dykes rimette in partita la Gsa Udine con due canestri nel giro di un minuto e mezzo, il secondo proprio sulla sirena dei 24 secondi (25-28). La partita improvvisamente comincia a farsi interessante. A metà periodo si registrano le triple in serie di Infante, Diop e Fontecchio (28-34). Dykes e Raspino (tripla) portano a -1 l’Apu (33-34) a 3 minuti e 44 secondi dalla fine. Le distanze rimangono invariate alla terza sirena (37-38). L’ultimo quarto si apre con il canestro di Diop dopo 18 secondi: per la prima volta i friulani passano in vantaggio (39-38). A 7 minuti dal termine della gara il team di Lardo conduce per 43-41, grazie al “canestro ritrovato” di Veideman. Trenta secondi dopo i padroni di casa toccano il +4 grazie a Dykes, autore di un canestro e di un libero per il fallo subito da Infante (46-42). Dopo la tripla di Raspino e il canestro di tabella di Veideman a 4 minuti dalla fine la Gsa Udine si porta sul +6 (51-45). Ma Piacenza rimane in partita e a un minuto e 36 secondi dalla fine pareggia i conti (53-53, tripla di Formenti). Diciotto secondi dopo Diop riporta avanti i bianconeri con uno dei due liberi a disposizione per fallo di Alredge (54-53). Nonostante un errore di Veideman, che favorisce gli ospiti proprio a 24 secondi dalla fine, il risultato rimane invariato e per Udine si tratta della settima affermazione in dieci gare.

IL TABELLINO

GSA UDINE – ASSIGECO PIACENZA 54-53

(7-16, 19-25, 37-38)

GSA UDINE: Dykes 17 punti, Mortellaro 4, Veideman 7, Cautiero ne, Raspino 8, Nobile, Ferrari ne, Chiti ne, Pellegrino 8, Benevelli 2, Diop 8. All. Lino Lardo.

ASSIGECO PIACENZA: Guyton 15 punti, Costa ne, Sanguinetti 5, Diouf ne, Fontecchio 5, Formenti 6, Infante 9, Seye ne, Livelli ne, Alredge 11, Oxilia 2, Reati. All. Andrea Zanchi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy