Il ruggito della Gsa Udine intimorisce l’Alma Trieste

Il ruggito della Gsa Udine intimorisce l’Alma Trieste

Al termine di una prestazione eccezionale, la formazione di Lardo conquista due punti d’oro. Mvp dell’incontro Okoye con 29 punti

19 marzo 2017: una data che rimarrà nella storia del basket friulano. A distanza di 11 anni, Udine compie l’impresa, battendo la Gsa Udine Alma Trieste tifosifavoritissima Alma Trieste e conquistando un derby tra i più attesi di sempre. Coraggio, caparbietà, sacrificio, intensità: tutte le caratteristiche che erano mancate nelle ultime quattro gare alla Gsa Udine, si sono riviste quest’oggi a Cividale. Superba la prestazione di Stan Okoye, Mvp dell’incontro con 29 punti, ma coach Lino Lardo ha ritrovato la forza di capitano Manuel Vanuzzo, le triple di Mauro Pinton, scoprendo in Aka Fall e Daniele Mastrangelo due acquisti molto più importanti di quanto si credesse fino a questo momento. Senza tralasciare la solita presenza imprescindibile di Michele Ferrari e l’apporto offreto da Rain Veideman, Vittorio Nobile, Ousmane Diop e Tommaso Gatto. Perchè dietro vittorie come queste, ci sono individualità che emergono, anche grazie al gioco di squadra, nel senso letterale del termine. E i due punti messi in cascina oggi dalla Gsa Udine allontanano le zone calde della classifica e consentono di guardare al prossimo match interno con Mantova con uno spirito decisamente diverso. Il campionato non è ancora finito, ma il successo di oggi vale doppio. In tutti i sensi.

Gsa Udine Alma Trieste settore ospiti tifosiSenza gli infortunati Allan Ray e Joel Zacchetti e con un Andrea Traini solo formalmente arruolabile, coach Lardo opta per il quintetto formato da: Nobile, Pinton, Veideman, Okoye e Fall. Eugenio Dalmasson, invece, manda in campo: Green, Parks, Bossi, Baldasso, Da Ros. L’inizio è tutto per gli ospiti che si portano sul 0-7 dopo 2 minuti e 33 secondi di gioco, grazie ai tiri di Green e Parks. Il primo a rompere il ghiaccio per i bianconeri è Veidemen dopo 2 minuti e 51 secondi di gioco (2-7). La Gsa Udine prende coraggio e trova la prima tripla con Pinton che dopo 3 minuti e 44 fissa il punteggio sul 7-7. Trieste torna a prendere il largo ma ancora una volta provvidenziale è Pinton che a un minuto dalla prima sirena porta per la prima volta in vantaggio il team di Lardo (16-15). Ultimi secondi tutta di marca friulana, con l’Apu che chiude la prima frazione sul 21-17. Nel secondo periodo, dopo il canestro di Parks (17-19), arriva la tripla di Mastrangelo (24-19) che fissa il massimo vantaggio per la Gsa. Sempre Mastrangelo dopo 4 minuti di gioco porta i friulani sul +7 (28-21). L’Apu non molla, anche dopo tre errori consecutivi dalla lunetta di Okoye a metà periodo. Lo stesso numero cinque si riscatta subito dopo (32-26) e dopo sei minuti di gioco Vanuzzo realizza 3 liberi su 3 portando a +9 il vantaggio casalingo (35-26). Vantaggio che sfiora il +10 con la tripla di Okoye a 2 minuti e 10 dall’intervallo lungo (40-30). Il secondo quarto si chiude sul 42-34. Nella terza frazione, dopo 15 secondi Veideman piazza la tripla del +11 (45-34). Dopo due minuti Ferrari allunga ulteriormente realizzando un canestro e conquistando anche un tiro libero (50-36). Con un’inarrestabile Okoye, poi, si tocca il +16 dopo tre minuti (52-36). Trieste perde qualche palla di troppo ed è sempre Okoye ad approfittarne: a metà periodo l’Apu è ancora avanti di 16 lunghezze (56-40). A questo punto della gara, però, la Gsa Udine fallisce qualche conclusione e favorisce il ritorno dei biancorossi che si portano a meno 8 con Bossi e Da Ros (56-48). Fall interrompe il break giuliano a 3 minuti dal termine del periodo (58-48). E nel giro di 30 secondi Mastrangelo scatena la bolgia al palasport di Cividale con due triple in sequenza (66-51). E con Okoye si tocca nuovamente il +16 a 30 secondi dalla sirena (69-53). Nel quarto periodo la prima emozione la regala Mastrangelo dopo 54 secondi con un’altra bomba (74-56). Al minuto 6 50″ il gioco si interrompe per lancio di oggetti in campo da parte della tifoseria triestina. A metà periodo arriva anche la tripla di Vanuzzo (79-62). Nel finale è un leitmotiv della Gsa, che chiude la gara con un netto 88-70.

 

IL TABELLINO

GSA UDINE – ALMA TRIESTE 88-70

(21-17, 42-34, 69-53)

GSA UDINE: Diop, Gatto, Okoye 29, Veideman 12, Nobile, Mastrangelo 15, Traini ne, Pinton 6, Ferrari 11, Vanuzzo 7, Fall 8, Chiti ne. All. Lardo.

ALMA TRIESTE: Parks 11 punti, Bossi 6, Coronica, Green 15, Ferraro 6, Pecile 6, Baldasso 6, Gobbato 3, Simioni 4, Prandin 4, Da Ros 9, Cittadini. All. Dalmasson.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy