Rugby: L’udinese Zanni a Twickenham per trascinare l’Italia

Rugby: L’udinese Zanni a Twickenham per trascinare l’Italia

Commenta per primo!

Alessandro Zanni è pronto a lanciarsi in mischia a Twickenham, il tempio del rugby, contro la Francia per l’esordio al Mondiale, dove l’Italia è chiamata a vere e proprie imprese.

Nato a Udine, cresciuto nel Leonorso Rugby Udine al Messaggero Veneto racconta le sue emozioni alla vigilia del suo terzo mondiale: «Giocare un Mondiale è sempre un’avventura fantastica, sono orgogliosi e felice di potere rappresentare la mia nazione ancora una volta. In vista della partita di sabato contro la Francia sono fiducioso, Certo l’avversario è molto forte, questo lo sappiamo, ma è nelle difficoltà che il nostro gruppo ha sempre dato il meglio. Obiettivamente, tuttavia, iniziare contro una delle compagini più forti al mondo non è di certo facile, ma la squadra è pronta e vuole dimostrare sul campo tutto il proprio valore. Io un veterano? Sulla carta sicuramente, tuttavia a indossare la maglia azzurra mi sento sempre come la prima volta in giovanile: un mix di paura, orgoglio e voglia di fare un centimetro in più degli avversari, sempre».

«Rappresentiamo l’Italia e, per di più, a una Coppa del Mondo, è normale che ci sia tante gente a parlare. Quello che accade nello spogliatoio, tuttavia, lo sappiamo noi giocatori, lo staff e basta. Tutti, dico tutti, pensano solo alla Francia e a giocare nel modo migliore».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy