Rugby: Un’altra annata di buona “semina” per la Junior

Rugby: Un’altra annata di buona “semina” per la Junior

Nelle scuole del territorio altra annata positiva per la Junior Rugby Udine

Commenta per primo!

Per la Udine Rugby Junior sta volgendo al termine un’altra annata di buona “semina” nelle scuole. I frutti – è auspicabile – si potranno vedere già dalla prossima stagione sportiva, ma a prescindere da quanti saranno i ragazzi che vorranno continuare l’avventura nel rugby, tesserandosi con la Junior o con altri club, in oltre 1500 si sono avvicinati al mondo della pallovale, alle sue regole e ai suoi valori.

“C’è una grande inversione di tendenza rispetto ad appena una decina di anni fa – spiega Erio Salvagno, coordinatore del Progetto Scuola per conto della Junior – oggi il rugby esercita un fortissimo appeal nei confronti di giovani e giovanissimi, ma anche e soprattutto presso i docenti e i dirigenti scolastici. Il nostro è percepito,  finalmente e giustamente, come uno sport educativo, capace di trasmettere principi quali il rispetto, la disciplina e il fair play. Oggi nelle scuole ci fanno ponti d’oro praticamente ovunque”.

L’ultimo atto della stagione delle scuole si terrà (meteo permettendo) sabato 4 giugno sul campo del Comprensivo di Feletto, dove è in programma la Festa dello Sport. In campo ci saranno tutte le otto prime classi delle scuole secondarie di primo grado (le ex scuole medie) del Comprensivo Tavagnacco – Feletto.

In precedenza altre due grandi kermesse si sono tenute nel nuovo quartier generale della Udine Rugby Junior, il polisportivo di Pasian di Prato. Venerdì 20 maggio in lizza c’erano le classi seconde e terze delle primarie di Pasian di Prato, Colugna e Colloredo di Prato, mentre la settimana dopo è toccato alle classi quarte e quinte. Due “invasioni” festose e colorate sui nuovi campi della Junior, rese possibili anche grazie alla sensibilità dei dirigenti scolastici e del corpo docente con in primis la maestra Federica Contardo.

Erio Salvagno è stato anche tra gli ideatori ed organizzatori  ( e  tutta la Junior ha avuto parte attivissima nel buon andamento della giornata, insieme alla delegazione Fvg e all’Overbug Codroipo) della grande manifestazione tenutasi nell’esedra di Villa Manin a Passariano di Codroipo, che grande visibilità ha avuto anche a livello nazionale, grazie alle suggestive immagini dei pali da rugby piantati davanti all’antica dimora dell’ultimo Doge.

Sempre in questo finale di stagione sono state composte due formazioni, quella della scuola media di Feletto ed una mista con gli studenti delle scuole “Marconi” e “Bellavitis” di Udine, che hanno partecipato alle finali provinciali  dei Giochi Sportivi Studenteschi e quindi alla finale del Nord Italia tenutasi il 20 a 21 maggio tra Jesolo e San Donà.

La squadra di Feletto è stata poi invitata anche alle finali nazionali di Fano.

Ma gli interventi nella stagione sportiva che si sta concludendo non si sono limitati alle elementari e medie (Martignacco, Udine, Tavagnacco-Feletto), ma hanno interessato anche alcuni asili (Tavagnacco, Colugna, Adegliacco e Feletto)

“Per il prossimo anno  – continua Erio Salvagno – intensificheremo l’attività nei plessi dove già operiamo, aggiungendo la new entry Mortegliano. Alcuni interventi sono previsti anche all’Enaip con ragazzi Under 16 e 18.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy