Il Tavagnacco ha ritrovato il sorriso

Il Tavagnacco ha ritrovato il sorriso

Unica nota stonata, dopo la vittoria con il Bari, l’infortunio di Clelland. Martedì se ne saprà di più sulla situazione del suo ginocchio. Parisi, intanto, spiega la dedica a Peressotti

Commenta per primo!

Servivano i 3 punti, dopo due sconfitte consecutive, per la classifica e per il morale. La vittoria con il Bari ha fatto sicuramente bene al Tavagnacco, anche se resta l’amarezza per l’infortunio al ginocchio di Lana Clelland nel finale di partita. La scozzese si sottoporrà alla risonanza magnetica martedì e solo allora si saprà se Lana potrà continuare a giocare nelle prossime partite o se dovrà chiudere in anticipo la sua prima stagione gialloblu, durante la quale ha messo a segno 8 reti.

Sulla prestazione fornita contro il Bari, queste le parole dell’allenatrice, Sara Di Filippo. «Bene per il risultato, un po’ meno per il gioco espresso. Siamo partite molto bene nei primi 20 minuti, giocando la palla rapidamente e attaccando gli spazi, e infatti abbiamo segnato due reti. Poi ci siamo adagiate e su una nostra distrazione il Bari ha accorciato le distanze. Comunque il pallino del gioco siamo riuscite a tenerlo sempre in mano noi. Peccato per l’infortunio di Lana».

Con le pugliesi, oltre a Clelland e a Zuliani, ha segnato il suo ottavo gol stagionale Alice Parisi. Una rete con dedica. «A Nicole Peressotti – spiega Parisi – perché quest’anno ha subito un infortunio che si è trascinato più a lungo del previsto. Ora ha ricominciato ad allenarsi con il gruppo e quindi speriamo di rivederla presto in campo. A me e alla capitano ci è sembrato giusto dedicarle il gol». Sulla partita con il Bari, Parisi aggiunge: «La prestazione è positiva: siamo scese in campo con il piglio giusto, anche se alla fine siamo un po’ calate».
Contenta anche Francesca Blasoni, che sta trovando sempre più spazio nel Tavagnacco: «Volevamo riscattarci dopo le ultime partite e ce l’abbiamo fatta. Siamo riuscite a imporre il nostro gioco. Sono felice per la mia partita: ho corso tanto e ho giocato molti palloni. Sono soddisfatta».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy