Lovisa scatenato: “Pordenone, perché non provi a vincerle tutte?”

Lovisa scatenato: “Pordenone, perché non provi a vincerle tutte?”

Il presidente del Pordenone, Lovisa, è giustamente carico a mille dopo aver isto al settima meraviglia consecutiva della sua squadra. “Spero che i risultati sveglino Pordenone: in settimana ci incontreremo con industriali e artigiani e cominceremo a pensare a un progetto futuro”

Commenta per primo!

Re Mauro Lovisa dopo l’ennesima vittoria del suo Pordenone, che oggi più che mai può ambire (e non solo sognare)  la Serie B, incita i suoi ragazzi a crederci ancor di più: «Perché non provare a vincerle tutte? Con questa personalità, con questo spirito di gruppo, se recuperiamo tutti gli effettivi ci sarà da divertirsi».

 

Il presidente poi si toglie anche qualche sassolino dalla scarpa: «Voglio esprimere tutto il rammarico per non aver potuto andare negli spogliatoi a festeggiare con la squadra. Lo farò presente a Gravina, nella prossima riunione di Lega, che i presidenti dopo i sacrifici che fanno devono avere la possibilità di gioire con i ragazzi. Stavolta, poi,  il mental coach non l’ha preparata bene, visto che dovevamo essere in serie B ci fosse stato lui», afferma indirizzato a  Simone Teso, dopo le dichiarazioni rilasciate a Il Gazzettino.

Infine un invito alla città:  «Spero che i risultati sveglino Pordenone: in settimana ci incontreremo con industriali e artigiani e cominceremo a pensare a un progetto futur

Chiaro che si deve anche parlare di stadio. Il Bottecchia in caso di Serie B dev’essere ampliato per arrivare a 5 mila posti, ma le ambizioni di Lovisa vanno oltre. Pordenone, e questo Pordenone, meritano uno stadio capace di sposare le nuove ambizioni del club.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy