Pordenone, febbre neroverde. Il grazie della società

Pordenone, febbre neroverde. Il grazie della società

Maxi schermo a Pordenone per seguire la semifinale che i Ramarri giocheranno col Pisa domenica. Intanto il DG Migliorini ci tiene a ringraziare i tifosi che hanno già esaurito il Bottecchia per il ritorno

Commenta per primo!

A nome della società il direttore generale Giancarlo Migliorini ringrazia «di cuore i tifosi neroverdi che in poche ore hanno acquistato tutti i biglietti disponibili nei settori locali (1.500 posti) per la semifinale playoff di ritorno con il Pisa in programma domenica 29 maggio. Questa “febbre neroverde” conferma ancora una volta la crescita costante dell’affetto per la società e squadra che stanno riscrivendo la storia del Pordenone Calcio e dello sport provinciale».

«Allo stesso tempo dispiace molto – prosegue il direttore generale – che tantissimi tifosi siano rimasti senza biglietto e quindi non potranno assistere dal vivo alla gara. Ciò conferma la necessità di uno stadio nuovo, adeguato alla crescente partecipazione del tifo. Una necessità da tempo espressa dal presidente Mauro Lovisa. Ci auguriamo, dunque, che da tale situazione nasca un percorso condiviso con le istituzioni e il territorio per trovare una soluzione».

La società in queste ore si è adoperata per rispondere alle esigenze dei tifosi privi di biglietto. «Ci siamo prontamente attivati nel coinvolgere l’Amministrazione comunale – annuncia il dg Migliorini – affinché gli sportivi possano ritrovarsi tutti insieme per assistere alla gara su maxischermo nel centro cittadino. Nel contempo abbiamo avanzato la richiesta autorizzativa alla Lega Pro, da cui avremo risposta nei prossimi giorni. Confidiamo in un positivo riscontro».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy