Pordenone fuori dalla Coppa Italia. Tedino: “Peccato, perso per una sciocchezza”

Pordenone fuori dalla Coppa Italia. Tedino: “Peccato, perso per una sciocchezza”

Il Pordenone va ko ai supplementari contro la Ternana. Il tecnico dei friulani può anche recriminare per l’andamento della gara

Commenta per primo!

Non è bastata una buona prestazione al Pordenone per riuscire nell’impresa di espugnare il campo della Ternana in Coppa Italia.

«Abbiamo perso per una sciocchezza. Peccato», ha affermato mister Tedino al termine della gara al Messaggero Veneto.  «Abbiamo dilapidato quanto di buono avevamo fatto sino a quel momento. Dispiace uscire per questo motivo. Perché sino a quel momento avevamo fatto una gara sufficiente: abbiamo portato la Ternana ai supplementari, che è comunque una squadra di categoria superiore e che sta bene fisicamente. Ora – continua il tecnico – più che pensare a ripetere il campionato dello scorso anno abbiamo l’obbligo di creare un collettivo e di essere così pericolosi tutti assieme».

GOL: pts 14′ Palombi; sts 14′ La Gumina.
TERNANA (4-3-3): Mazzoni; Zanon, Cason, Valjent, Sernicola; Tascone (st 20′ Zampa), Petriccione, Palumbo; Battista (st 27′ Palombi), La Gumina, Dugandzic (sts 5′ Russini). A disp.: Gava, Sala, Surraco, Masi, Coppola, Avenatti, Flavioni, Lo Porto. All. Panucci.
PORDENONE (4-3-3): Tomei; Pellegrini, Stefani, Ingegneri, Semenzato; Buratto, Burrai, Suciu (st 25′ Broh); Berrettoni (st 40′ Cattaneo), Arma, Pietribiasi (st 11′ Azzi). A disp.: D’Arsiè, Azzi, Martignago, Parodi, Zavan, Salamon. All. Tedino.
ARBITRO: Martinelli di Roma 2. Assistenti: Grossi di Frosinone e Gori di Arezzo. IV uomo: De Remigis di Teramo.
NOTE: ammoniti Palumbo, Burrai, Petriccione, Semenzato, Cattaneo. Angoli 4-3. Recupero: pt 0′; st 3′.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy