Pordenone, i consigli di Sabatini per i playoff

Pordenone, i consigli di Sabatini per i playoff

Carlo Sabatini, allenatore del Como, conosce bene le insidie dietro i playoff. Per Pordenone-Casertana dice: “La squadra di Tedino è un’altra che forse è andata meglio di quello che ci si potesse aspettare ma ha dimostrato durante la stagione di essere molto matura”

Commenta per primo!

Il Pordenone si gioca la prima assoluta in un playoff contro la Casertana.  Carlo Sabatini, che portò il Como in Serie B, spiega i segreti per andare avanti in questa fase: «Conta sopratutto come ci arrivi al momento decisivo — dice Sabatini  alla Gazzetta dello Sport —. La condizione fisica è senza dubbio importante, ma quella mentale lo è ancora di più. Noi lo scorso anno abbiamo fatto quasi un miracolo. Siamo stati bravi e abbiamo coniugato la tenacia e la fortuna: ricordo che all’ultima giornata della stagione regolare l’Alessandria prese tre pali contro il Venezia. Se una di quelle palle fosse entrata noi i playoff neanche li avremmo giocati».

Pordenone-Casertana, il pronostico non è facile:  «Altra gara molto difficile da interpretare. Il Pordenone è un’altra squadra che forse è andata meglio di quello che ci si potesse aspettare ma ha dimostrato durante la stagione di essere molto matura. E poi prende pochi gol, che in queste partite è sempre importante. Ad ogni modo la Casertana ha gli uomini per ribaltare il pronostico».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy