Pordenone, l’appetito vien mangiando

Pordenone, l’appetito vien mangiando

Lovisa: “Voglio esaltarmi e questo Pordenone mi esalterà sino alla fine”

Commenta per primo!

L’appetito vien mangiando si dice e in casa Pordenone dopo l’ottimo avvio di campionato c’è ancora tanta fame. «Voglio esaltarmi e questo Pordenone mi esalterà sino alla fine», dichiara senza problemi il presidente Lovisa a Il Gazzettino. Ed è giusto che sia così visto che oramai i Ramarri non sono più una sorpresa, ma una realtà consolidata che ambisce ad essere tra le prime cinque squadre della Pro.   «Non so se abbiamo tutto il potenziale per vincere questo campionato , perché dobbiamo affrontare squadroni come Parma, Venezia e Reggiana, ma so che il 7 maggio voglio essere su uno dei tre gradini del podio».

Il primo test vero per capire davvero se le ambizioni sono di un certo livello sarà il 17 settembre al Bottecchia contro il Parma, ma intanto Tedino e i suoi si concentrano solo sul Teramo di Lamberto Zauli che arriverà sul Noncello con il dente avvelenato.  Rientrerà Salvatore Burrai, che a Forlì ha scontato la squalifica , mentre rimane in dubbio Ingegneri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy