Pordenone, stupore per la squalifica di Tedino

Pordenone, stupore per la squalifica di Tedino

Il Pordenone Calcio apprende con stupore la squalifica di una giornata per (presunte) “reiterate espressioni blasfeme” dell’allenatore Bruno Tedino

Commenta per primo!

Con un comunicato sulla propria pagina Facebook, il Pordenone vuole dire la sua dopo la squalifica a mister Tedino: Il Pordenone Calcio apprende con stupore la squalifica di una giornata per (presunte) “reiterate espressioni blasfeme” dell’allenatore Bruno Tedino e dell’allenatore in seconda Carlo Marchetto, comminata dopo l’incontro Lumezzane-Pordenone.
I mister Tedino e Marchetto, in particolare, dichiarano: «Siamo rimasti increduli per il provvedimento e proviamo grande dispiacere. Durante la gara non abbiamo ricevuto alcun avvertimento né, soprattutto, ricordiamo di aver proferito tali espressioni. Espressioni che, in generale, non rientrano nel nostro linguaggio».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy