Pordenone, Tedino ‘blinda’ De Cenco e pensa al Pavia

Pordenone, Tedino ‘blinda’ De Cenco e pensa al Pavia

Bruno Tedino si coccola Caio De Cenco e lo toglie dal mercato. Intanto il Pordenone vuole chiudere alla grande il 2015 col Pavia

Commenta per primo!

Il Pordenone vuole chiudere al meglio un 2015 in chiaro scuro. I primi sei mesi decisamente in ombra, con la retrocessione in Serie D, poi il ripescaggio e la luce accesa da Bruno Tedino che ha regalato ai neroverdi la palma di miglior squadra della categoria sotto il profilo del gioco. Manca qualche punto, ma la classifica è più che mai positiva, sempre rivolta all’alto.

Ora l’obiettivo è vincere in casa col Pavia, per regalare ai tifosi un Natale pieno di sogni. «La nostra volontà è comunque di chiudere bene questo 2015, con un regalino ai nostri tifosi, che ci hanno sempre seguito con tanto calore. Anche nei momenti difficili, come quello dell’ultimo turno in casa con il Cittadella», afferma Tedino a Il Gazzettino.
Il tecnico, poi, parla anche della posizione di De Cenco, ambitissimo da molti, ma che alla fine dovrebbe rimanere a Pordenone: «Caio non se ne va. È troppo innamorato di questa squadra, della società, della città e del tifo neroverde. Resterà con noi almeno sino a giugno».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy