Pordenone, Tedino cosa farà?

Pordenone, Tedino cosa farà?

La società non vuole di certo provarsi di Bruno Tedino che solo pochi mesi fa rinnovava il contratto. ma nel calcio mai dire mai e le sirene da Padova esistono. Entro pochi giorni l’incontro chiarificatore tra il tecnico e il presidente Lovisa

Commenta per primo!

Come ha detto il presidente Lovisa, “ha un contratto fino al 2018, ma non tratteniamo nessuno”. Si riferiva a Bruno Tedino, mister miracoli: l’ex tecnico della U17 ha dato al Pordenone un gioco e uno spirito di gruppo che hanno portato i neroverdi alla semifinale di Lega Pro.

Il sogno serie B alla fine è svanito, ma rimane il grande lavoro svolto dall’allenatore friulano e dal suo staff.  Che nei prossimi giorni si incontrerà proprio con Lovisa. Deve trovare certezze, quelle che il presidente ha nel cassetto, ma che si scontrano già con alcuni addii.  Il dg Zamuner e  Mateos sono andati al Padova, e proprio sotto la basilica di Sant’Antonio potrebbe arrivare Tedino se ci fosse rottura con il Pordenone.

Del resto il club neroverde ha idee chiare e progetti ambiziosi, ma i fondi di altri club sono reali. E se partisse davvero Tedino? Nomi per sostituirlo ancora non ce ne sono, in fondo ha un contratto fino al 2018 firmato solo poche mesi fa. Perché preoccuparsene?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy