Frosinone, Longo: “Ci credo e ci tengo al passaggio del turno”

Frosinone, Longo: “Ci credo e ci tengo al passaggio del turno”

Il tecnico del club ciociaro annuncia: “Ci sarà qualche cambiamento rispetto alla formazione vista contro il Pisa, probabilmente una novità per reparto”. Dionisi e Bardi in dubbio

Conferenza stampa anticipata per il tecnico del Frosinone Moreno Longo che in merito all’impegno di Coppa Italia contro l’Udinese in programma sabato alle 20.45 allo stadio Friuli ha dichiarato: “Ci credo e ci tengo tanto. Sono abituato a pensare sempre alla partita successiva come la più importante da giocare. A questo modo di pensare debbono uniformasi tutti, giocatori e società. Ed è questo il segno particolare che ci deve contraddistinguere. Dobbiamo ragionare partita dopo partita e non ad obiettivi di lunga gittata. La nostra gara successiva si chiama Udinese. Sulla carta un incontro impegnativo visto la categoria superiore del nostro avversario ma è anche vero che nella partita ‘secca’ può accadere di tutto quindi bisogna andare ad Udine con la consapevolezza di poter passare il turno“.

Per quanto riguarda l’undici che scenderà in campo dal primo minuto contro i friulani, sottolinea: “Sicuramente stiamo valutando anche di poter cambiare qualcosa nei termini di dare opportunità e minutaggio anche ad altri. Senza per questo stravolgere l’impianto di gioco che abbiamo espresso a Pisa. Qualche novità quindi potrà esserci. E credo sarà una per reparto”. Ed ecco cosa si aspetta dai suoi il tecnico gialloblu: “Continuità di prestazione. Con la testa di Pisa bisogna fare 50 partite e non una alternata ad un altra. Mi aspetto quella continuità unita a qualche automatismo più veloce maggiore fluidità generale. Beghetto? Ha smaltito il suo problema e cercheremo di capire se potrà essere della gara, l’unico dubbio è sui 90 minuti che non ha sicuramente nelle gambe, gli daremo minutaggio. Sarà da valutare se dall’inizio o in corsa. Dionisi? Valuteremo perché c’è anche il campionato”. Un cenno, infine, su Bardi: “Oggi vedremo cosa sarà in grado di fare. Nutro però qualche dubbio. Ma abbiamo ancora due sedute”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy