L’Arsenal aiuta Gascoigne e gli paga le cure

L’Arsenal aiuta Gascoigne e gli paga le cure

Commenta per primo!

Quando il calcio unisce. Paul Gascoigne è in difficoltà economiche e con gravi problemi di salute e l’Arsenal, eterno nemico ai tempi del Tottenham, gli corre in soccorso, pagandogli le cure. In Italia è come se l’Inter aiutasse Rivera, o il Milan Mazzola. Una bella storia che arriva dalla Premier e che annienta le rivalità calcistiche in nome di una profonda umanità che scavalca le barriere del tifo e regala una nuova speranza a Gazza.

Gascoigne da tempo lotta contro i demoni dell’alcol e della depressione. Una situazione al limite, che ha spinto Arsene Wenger e l’Arsenal a tendergli una mano. A dispetto dei vecchi rancori dei tempi del Tottenham e degli accesissimi derby del nord est di Londra, i Gunners hanno deciso di pagargli le cure per uscire dal vortice in cui è finito. E a raccontarlo è proprio Gascoigne, che ha spiegato tutto al Sun. “Ho telefonato al fisioterapista dell’Arsenal, Gary Levin, e gli ho detto che non stavo benissimo – ha detto Gazza in un’intervista -. Mi ha detto di andare in ospedale perché temeva fosse una polmonite. E Wenger ha acconsentito di pagare 28 mila sterline per le mie cure, e altre 22 mila le ha sborsate l’Arsenal per il mio problema all’anca“.

Un gesto straordinario, che stride fortemente con quello tenuto invece con Gazza dal Tottenham, che sembra ormai aver abbandonato la sua vecchia “bandiera”. “Nel 2011, quando il Tottenham ha incontrato il Real Madrid in Champions, mi è stato detto che se volevo vedere la partita c’erano solo due biglietti a 60 sterline – ha raccontato Gascoigne -. L’ho dovuta guardare sotto il box della dirigenza, dove c’erano ex calciatori che avevano giocato 30 anni prima di me…”.

Questione di stile, che invece all’Arsenal proprio pare non mancare. I Gunners hanno offerto una nuova chance all’ex “nemico” Gazza per il bene del calcio. Ora toccherà a lui non sprecarla.

(sportmediaset)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy