Domizzi: “A Udine ho lasciato il cuore. Fuori per una precisa scelta societaria”

Domizzi: “A Udine ho lasciato il cuore. Fuori per una precisa scelta societaria”

“A Udine ho lasciato un pezzo di cuore, i miei figli sono nati e cresciuti lì, nell’ultimo anno sono stato utilizzato poco penso per una precisa scelta societaria”: così Domizzi si presenta a Venezia

Commenta per primo!

Maurizio Domizzi si è presentato a Venezia, per l’ultima avventura della sua carriera. Un biennale per lui con il son, magari, di aiutare a fare una doppia scalata dalla Lega Pro alla A. “Qui ci sono i presupposti per fare bene e per giocare con continuità. Vorrei vincere ancora qualcosa qui a Venezia per chiudere la carriera nel modo migliore“.

Sul suo stati di forma poi spiega che “ho avuto un piccolo infortunio muscolare a gennaio, ma sto molto bene. Dopo otto anni straordinari a Udine avevo bisogno di qualcosa di totalmente diverso. A Udine ho lasciato un pezzo di cuore, i miei figli sono nati e cresciuti lì, nell’ultimo anno sono stato utilizzato poco penso per una precisa scelta societaria e con me sono stati coinvolti altri 3-4 giocatori storici“.

Infine una battuta su Inzaghi: “Era fastidioso in campo, ci siamo presi  diverse volte, spero che non se la sia presa con me!“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy