Italia U21, Di Biagio non si scorda di Verre

Italia U21, Di Biagio non si scorda di Verre

Commenta per primo!

In una lunga intervista alla Gazzetta dello Sport, Gigi Di Biagio, confermato alla guida dell’U21, spiega il suo calcio. «Resto c.t. dell’Under 21 a prescindere da quel risultato. E a prescindere da come fosse finito l’Europeo, questo contratto avrei potuto firmarlo anche prima di andare in Repubblica Ceca. Ma non sarebbe stato giusto: per me era più importante capire, dopo l’Europeo, se c’erano le condizioni per andare avanti con l’Under 21», ha affermato. «Nell’intervallo della partita con la Svezia mi sono incazzato di brutto, anche se non lo faccio mai: ho urlato che partite così andavano ammazzate. L’avevo urlato anche prima, in campo, ma senza riuscire a farmi ascoltare: colpa mia», ha aggiunto spiegando l’amarezza di quella gara poi costata cara nel computo dell’Europeo.

Cataldi, Mauri, Benassi, Mandragora: è il prossimo centrocampo che allenerà. «Mettiamoci anche Verre, sperando che Mauri possa avere i requisiti Uefa per essere convocato. Una grande base su cui lavorare in mezzo al campo, ma teoricamente anche in difesa, con Rugani e Romagnoli. Però io spero di non vederli più nell’Under 21: per me sono già pronti per la Nazionale, assieme ad altri tre-quattro».

Infine uno sguardo sui tecnici di Serie A: «Sarri mi intriga: è un grande allenatore e sono sicuro che troverà i meccanismi giusti per proporre comunque un calcio offensivo».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy