Platini dice sì all’espulsione temporanea: arriva il cartellino bianco

Platini dice sì all’espulsione temporanea: arriva il cartellino bianco

Il presidente della Uefa, Michel Platini, annuncia la prossima introduzione delle espulsioni a tempo: “Sono favorevole all’espulsione a tempo, il cartellino bianco, riservata esclusivamente alle sanzioni comportamentali – ha spiegato Le Roi dal palco del Globe Soccer a Dubai – Una protesta eccessiva, non un fallo di gioco, la frase sbagliata verso il direttore di gara. Non so, due, cinque, dieci minuti fuori, come nel rugby o nell’hockey”.

Michel Platini torna alla carica e ripropone l’idea del cartellino bianco, già espressa in un libro uscito ad ottobre. “Il cartellino bianco riduce la tensione rispetto al ricorso ai cartellini gialli e rossi” ha spiegato il numero 1 dell’Uefa, che ha anche ammesso che per diventare realtà deve superare il duro scoglio della Fifa che sembra reticente ad adottare questa innovazione. “Bisogna riconoscere dove c’è del buono: in questo modo le simulazioni e i reclami diminuiscono drasticamente -ha proseguito il francese – Il futuro del football è un misto di cooperazione ed audacia”.

L’ex numero 10 della Juventus, invece, chiude alla tecnologia in campo: “Utilizzare quella sulla linea di porta nelle nostre competizioni comporterebbe una spesa di 50 milioni di euro in cinque anni – ha commentato – Preferisco destinare quei soldi ai vivai piuttosto che a un sistema che, forse, serve per uno o due gol all’anno”.

Durante il suo mandato uno dei compiti principali è quello di promuovere il valore socialedel pallone:  Il nostro domani è nell’investimento rivolto alla formazione di atleti che siano prima di tutto uomini, non possiamo accettare chi pensa solo agli aspetti finanziari, ai trasferimenti o alla speculazione. Sulle nostre maglie, nelle competizioni dell’Uefa per Nazionali, non portiamo sponsor, come sulle bandiere dei Paesi cherappresentiamo. Forse rinunciamo a molti soldi ma questo ci rende lo sport di tutti”. (Sportmediaset)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy