Scuffet è pronto: “Sono molto emozionato per domenica”

Scuffet è pronto: “Sono molto emozionato per domenica”

Al termine dell’amichevole contro il Mestre, vinta per 5-2 dall’Udinese, il portiere friulano esprime la sua emozione per il ritorno da titolare, in occasione della sfida contro il Palermo

Commenta per primo!

Entrare a freddo non è facile, subire gol dopo pochi minuti ancora meno. Parliamo ovviamente di Simone Scuffet, che dopo essere stato sommerso di critiche, si dice pronto a cancellare l’episodio di domenica a Pescara e pensare esclusivamente alla prossima sfida contro il Palermo. Oggi, inoltre,protagonista nel primo tempo nell’amichevole contro il Mestre, terminata con la vittoria per 5-2 per i ragazzi di Delneri.

Scuffet, domenica tornerà titolare. Quali sono le sue sensazioni?

Si, è tanto tempo che non gioco da titolare, più in Serie A che in Serie B, le amichevoli sono dei buoni test di prova. Per domenica c’è una grandissima emozione e molta felicità.

Oggi Delneri ha accostato la sua prossima prestazione a un “jolly”…

Anche in questi giorni il mister mi ha parlato e mi ha trasmesso la sua fiducia nei miei confronti, questo sicuramente mi aiuta e dimostra ancora di più che sto lavorando bene, è bello avere la riconoscienza del mister.

A Pescara, chiamato in causa a freddo, ha subito un gol che di certo non avrebbe voluto subire. Come si sta preparando per domenica?

Entrare così a freddo a pochi minuti dalla fine non è semplice, infatti l’occasione del gol sarebbe stata la prima palla che avrei dovuto toccare. Adesso stiamo lavorando bene per prepararci a domenica perchè sarà una partita impegnativa soprattutto per me, perchè non giocando da tanto tempo si perde un pò di contatto con il campo, con le misure.

Di solito nel sorteggio si tende a giocare il secondo tempo attaccando verso la Curva Nord quindi è probabile che nella prima parte di gara l’avrà alle sue spalle. Da quanto aspetti questo momento?

Sì, sarebbe la prima partita da titolare nello stadio nuovo, completato. Nell’ultima che avevo giocato, lo stadio era ancora in fase di definizione e avere il sostegno del pubblico è importante.

Avverte questa come una chance anche per il futuro? Come si vede il prossimo anno?

Tutte le volte che si scende in campo è una chance, anche questi test del giovedì aiutano.

Per lei è un momento d’oro, oggi è arrivata anche la convocazione in Under 21, quindi una conferma della fiducia che c’è nei suoi confronti anche in azzurro…

Questo mi fa molto piacere, ovviamente cercherò di dare il massimo sia per l’Udinese sia quando sarò chiamato dal mister in Nazionale.

Da qui alla fine, l’Udinese cosa potrà dare?

Noi, cerchiamo sempre di dare il massimo perchè è quello che meritano i tifosi e quello che è giusto dare. Cercheremo sempre di puntare più in alto possibile. L’obbiettivo principale è domenica, fare una buona prestazione e portare a casa il risultato.

Infine, pensando al futuro, possiamo ipotizzare per il prossimo anno due friulani all’Udinese, Delneri in panchina e Scuffet titolare?

Sicuramente sarebbe bellissimo, ma sono scelte che fanno la società e il mister stesso, questo discorso l0 dobbiamo rimandare al periodo estivo, adesso sto pensando a domenica e sto concentrando tutte le mie energie sulla partita.

Sofia Duratti

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy