Empoli: Il friulano DOC Piu ha esordito in A

Empoli: Il friulano DOC Piu ha esordito in A

Commenta per primo!

In Empoli – Atalanta ha debuttato Alessandro Più, classe 1996, friulano DOC di Gonars. Ha giocato il primo tempo (poi sostituito da Livaja) guadagnandosi la sufficienza.
Cresciuto nelle giovanili toscane è rimasto in azzurro nonostante due anni fa si parlasse di lui alla Juve e addirittura ci sarebbe stato un interesse del Manchester City.

Come riportato da FootballScouting.it Più è stato scoperto dagli osservatori della squadra empolese quando giocava nell’ASD Comunale Gonars, squadra del suo paese dove Alessandro muoveva i primi passi. Arrivato in Toscana, il giovane friulano viene aggregato agli Allievi di Mario Cecchi, oggi allenatore della Primavera di cui Piu è indubbiamente il giocatore di maggior talento. Nella stagione 13/14, la prima in Primavera, si mette subito in mostra siglando 8 reti in 24 presenze. Niente male per uno che ancora non aveva compiuto 17 anni. L’anno seguente Piu si conferma e si consacra come uno dei maggiori talenti che il calcio italiano può offrire. 13 gol in 22 presenze nel campionato Primavera, e un gol nel prestigioso Viareggio, dove però l’Empoli di Cecchi non riesce a ripetere le prestazioni del campionato.
 Classe 1997Piu nasce come trequartista vecchio stile dietro le punte. Cecchi lo impiega largo a sinistra nel 4-3-3 dove può rientrare sul suo piede forte e calciare in porta, essendo dotato di un ottimo tiro dalla media- lunga distanza. E’ un giocatore molto elegante, che accarezza il pallone con grande naturalezza ed è dotato di un’ottima visione di gioco.
La domanda a Udine nasce spontanea: possibile che in bianconero arrivino solo stranieri, mentre i friulani emergono (ed esordiscono) altrove?
 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy