Tutti i dubbi di Inzaghi per l’Udinese

Tutti i dubbi di Inzaghi per l’Udinese

I tre giorni dalla partita con l’Udinese, Filippo Inzaghi, nella seduta d’allenamento di oggi pomeriggio, inizierà ad effettuare, con più incisività, le prove della squadra da mandare in campo contro gli uomini di Andrea Stramaccioni. Il 4-2-3-1 visto nel derby ha dato delle buone risposte ma potrebbe variare in alcuni interpreti ma non è nemmeno da escludere la possibilità di un ritorno o al 4-3-3. In quest’ottica stanno salendo le quotazioni di Marco Van Ginkel. L’olandese, reclamato a gran voce dai tifosi, potrebbe ritrovare il campo dal primo minuto a quasi due mesi esatti dalla sua prima, è fin qui unica, presenza da titolare in quel di Empoli. Anche Riccardo Montolivo scalpita: per il capitano rossonero è in programma una mezz’ora nella ripresa e non è da escludere una staffetta proprio con il giovane olandese. Sembrano sicuri di un posto dall’inizio Muntari e Bonaventura. 

Attacco da decifrare

I dubbi più importanti riguardano il reparto d’attacco. Fernando Torres, al momento, non è ancora un giocatore integrato con gli schemi della squadra e sembra, partita dopo partita, un pesce sempre più fuor d’acqua. Domenica pomeriggio, dunque, potrebbe finire in panchina con Pazzini che spera di poter avere una chance dall’inizio. Menez ed El Shaarawy, invece, saranno regolarmente nell’undici titolare ma nella mente di Inzaghi c’è anche il possibile ritorno di Honda il che comporterebbe un Milan senza vero centravanti. Per quel che riguarda la difesa, invece, molto dipenderà dalle condizioni di Abate. Se tra oggi e domani il terzino si dovesse allenare in gruppo, allora potrebbe anche scendere in campo dall’inizio. In caso contrario, Rami favorito sul rientrante Bonera.

(Tuttosport)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy