Zuccalà: L’Udinese ha resistito un tempo

Zuccalà: L’Udinese ha resistito un tempo

L’analisi settimanale di Franco Zuccalà per l’agenzia Italpress si sofferma ampiamente sul Napoli che ha battuto l’Udinese.

Il solito Higuain (9 gol) ha aperto al Napoli la strada di una vittoria che l’ha riportato a ridosso dell’Inter. L’Udinese di Colantuono ha resistito un tempo, ha giocato a tratti bene e ha anche messo in difficolta’ gli azzurri, ma ora la sua classifica si e’ fatta davvero precaria. La squadra di Sarri, dopo lo 0-0 di Marassi, sembrava aver qualche difficolta’ sotto porta in campionato, ma il “Pipita” l’ha…salvata.
Il noto giornalista, poi, prosegue analizzando sia le zone nobili della classifica sia quelle pericolose, dove l’Udinese è invischiata.
Non molla l’osso il Sassuolo che ha vinto il derby col Carpi con un gol “carambolato” di Sansone. l’Europa sembra alla portata della squadra di Di Francesco. Al Carpi non e’ bastato ri-cambiare allenatore (Castori-Sannino-Castori): situazione sempre difficile. Mihajlovic, innervosito dalle difficolta’ dei suoi di andare a segno, oltre che da qualche decisione arbitrale indigesta, si e’ fatto cacciare dall’arbitro. Il famoso pranzo con la squadra sara’ rimasto sullo stomaco, ai rossoneri, salvati dal “piccolo” grande Donnarumma contro un’Atalanta che ha sfiorato il pieno a San Siro. Non e’ il caso di scandalizzarsi per un pareggio interno, ma quello che impressiona -non solo per il Milan- che appena subentra l’euforia (solo zona Champions ? Vogliamo vincere tutto), succede qualcosa di antipatico. Il confronto con la Juve ci dara’ qualche indicazione, alla ripresa delle…ostilita’. A proposito di Juve: come quasi sempre, al primo tiro degli avversari, ha preso gol, ma stavolta ha saputo rimontare e vincere a Empoli, dove non e’ facile passare. E’ il secondo successo consecutivo dei bianconeri, quasi una rarita’, quest’anno. La Juve ha gia’ recuperato parecchie posizioni e potrebbe agganciare il carro dei primi. Il Palermo, con un gol di Gilardino, ha evitato le ire di Zamparini. Non vinceva in casa dalla prima giornata. Iachini ora respira, non il Chievo che non fa tre punti da sette giornate ed e’ sceso parecchio in classifica. Il Frosinone, pur segnando un gol incredibile, in rovesciata da terra, con Blanchard, si e’ fatto raggiungere da un Genoa che comincia a fare punti anche in trasferta. Con il Carpi e il Verona ormai staccatissimi, la metamorfosi del Bologna, vittorioso quasi senza problemi al Bentegodi, ci ha rivelato quanto possa incidere un cambio tecnico nel cambio di umori (e di resa) sui giocatori. Con Donadoni i rossoblu’ segnano a raffica (cinque gol in due partite), con Rossi l’attacco felsineo era sterile (sei reti in dieci gare). Destro si e’ risvegliato. Perche’ ? Farebbe lo stesso effetto un nuovo allenatore a Verona, dove Mandorlini non ha mai vinto ? E adesso, la pausa azzurra. Chi ne guadagnera’?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy