Coppa Italia: primo obiettivo arrivare agli ottavi contro il Napoli

Coppa Italia: primo obiettivo arrivare agli ottavi contro il Napoli

Il Frosinone arriverà con quella di tentarle tutte, giocandosela,senza rinunciare a nulla,l’Udinese invece dovrà chiudere subito il discorso qualificazione

Commenta per primo!

Comincia stasera alle 20,45 contro il Frosinone l’esordio in coppa Italia dell’Udinese, una competizione verso la quale i tifosi ripongono la propria speranza per poter finalmente vincere il primo agognato trofeo da mettere in bacheca. Succede da anni, con formazioni migliori di questa stagione, ma anche con peggiori. Alcune volte si è sottovalutata, altre volte siamo stati sfortunati e usciti immeritatamente, nei casi più clamorosi abbiamo perso la finale con il Vado. L’obiettivo minimo è arrivare agli ottavi, dove in attesa di scoprire chi sarà il suo avversario c’è il Napoli di Sarri, ma per arrivare fino lì bisognerà prima di tutto aver ragione del Frosinone questa sera e poi della vincente tra Benevento e Perugia nel prossimo turno a fine novembre. Due impegni sicuramente alla portata dei bianconeri, che non avendo altri impegni oltre al campionato, nel quale si spera raggiungano agevolmente la quota salvezza, dovrebbero affrontarli con la formazione migliore possibile, come gli eventuali successivi incontri. Ma qual è la migliore formazione possibile ? Al momento tra infortunati e problemi di forma, nonostante un’idea di base si possa avere, quella che scenderà in campo contro i ciociari per certi versi sarà una formazione rimaneggiata, specialmente in difesa. Ottima la notizia del rientro di Jankto, sarebbe buona cosa fosse della partita, per mettere minutaggio nelle gambe in vista della prima di campionato contro il Chievo domenica prossima,oltre a togliere qualche pensiero a mister Delneri. Il Frosinone arriverà con quella di tentarle tutte, giocandosela,senza rinunciare a nulla,l’Udinese invece dovrà chiudere subito il discorso qualificazione, togliendo ogni speranza alla formazione di Longo di poter credere al passaggio di turno.

Dando l’anima.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy