Red Bull mette le ali, ma servono anche difensori, centrocampisti e attaccanti

Red Bull mette le ali, ma servono anche difensori, centrocampisti e attaccanti

Se dovesse davvero arrivare al Red Bull, prima di tutto sia chiara una cosa: la tradizione non si tocca. Poi oltre alle ali sarebbe bene mettere in campo anche altri ruoli!

Commenta per primo!

Red Bull Udine campione d’Italia ! Come suonerebbe ? Bene…. se fosse l’Apu, la squadra di basket della città. Dicono che un’eventuale cessione alla nota azienda austriaca di bevande energizzanti potrebbe cancellare in un solo battito, d’ali appunto, la lunga storia bianconera dell’Udinese, usurpandone colori, stemmi e bandiere.

E’ ovvio che questo sarebbe inaccettabile, se i Pozzo decidessero di vendere la società dovrebbero farlo salvaguardando il nome dell’Udinese per l’eternità, anche di fronte ad una possibile eventualità di riuscire finalmente a vincere qualcosa con gli importanti investimenti che un marchio importante come quello della Red Bull potrebbe garantire.

Se invece fossero disposti a portare avanti la nostra tradizione, allora benvengano.

Al momento comunque, anche una compartecipazione sarebbe senz’altro interessante, ovviamente dipende sempre in che termini, un cambio di sponsorizzazione sulle facciate dello Stadio Friuli sarebbe ben gradito, come quello sulle maglie, ma la vera differenza potrebbe farla l’immissione di liquidità nelle casse bianconere, per riuscire a cambiare target e competere con le squadre di livello superiore.

Allora sì che i tifosi bianconeri potrebbero finalmente sognare di volare, magari anche da subito, chiedendo agli austriaci di intervenire visto le sconfortanti operazioni di mercato dell’Udinese, praticamente nulle al momento.

Red bull mette le ali, ma servono anche difensori, centrocampisti e attaccanti.

2016-03-6--21-07-33

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy