Udinese,le 6 cose da dimenticare e le 6 da ricordare di questo 2016

Udinese,le 6 cose da dimenticare e le 6 da ricordare di questo 2016

Ecco di seguito 12 istantanee del 2016, 6 che speriamo di dimenticare velocemente, 6 che ricorderemo con piacere.

Commenta per primo!

Quali ricordi da dimenticare o conservare di questo 2016 che volve al termine ? Tanti, pochi ? Poco conta, nel percorso dell’Udinese dell’intero anno ci sono stati alcuni episodi che sono rimasti impressi nella nostra memoria.

Ecco allora di seguito 12 istantanee del 2016, 6 che speriamo di dimenticare velocemente, 6 che ricorderemo con piacere.

6 cose da dimenticare:

  1. allenamenti oscurati : Viste le difficoltà della squadra, si decide di svolgere gli allenamenti quasi esclusivamente sul campo C, quello fatto appositamente oscurare proseguendo il progetto simpatia con il pubblico friulano;
  2. Udinese – Roma 1-2 : 13 marzo 2016, il caos. L’Udinese perde contro i giallorossi deponendo le armi prima ancora di cominciare la partita, come successo spesso nell’arco del campionato, scatenando la contestazione della curva e di tutto lo Stadio Friuli, che porterà all’esonero di Colantuono e al gestaccio di Danilo;
  3. Udinese – Torino 1-5 : 30 aprile 2016, altra umiliazione. Allo stadio si commemora il ricordo del terremoto che colpì il Friuli nel 1976, la squadra risponde con una prestazione vergognosa;
  4. Udinese – Carpi 1-2 : 15 maggio 2016, è la giusta conclusione di campionato vergognoso, gestito in malo modo. Solo per merito dei tifosi non è stata rovinata la festa d’addio di Di Natale;
  5. Iachini : per la nuova stagione 2016/17 la società annuncia che il nuovo allenatore sarà Giuseppe Iachini. Molte le perplessità tra i tifosi bianconeri che pur ritenendo il mister una brava persona e lavoratrice, non lo ritengono idoneo ad allenare l’Udinese. I fatti non tarderanno ad arrivare;
  6. Udinese – Lazio 0-3 : 1 ottobre 2016, l’epilogo. Ennesima sconfitta sconcertante ed inaccettabile, gli ultras abbandonano la curva, seguiti da altri sostenitori di altri settori,la società viene duramente contestata. Iachini verrà sollevato dall’incarico.

6 cose da ricordare :

  1. Udinese – Napoli 3-1 : 3 aprile 2016, la Vittoria con la V maiuscola. Colantuono è da poco stato esonerato, sulla panchina bianconera si siede De Canio, un ritorno, che dopo il pareggio con il Sassuolo fuori casa al suo debutto, regala ai tifosi una fantastica vittoria nel giorno della ricorrenza della Patria del Friuli, dando allo squadra una spinta decisiva verso la salvezza;
  2. Udinese – Torino 1-5 : 30 aprile 2016, e la curva continua a cantare. E’ possibile che una sconfitta venga salvata tra le cose da ricordare ? Si, se si è tifosi dell’Udinese. Dopo la deplorevole sconfitta sul campo, la curva nord continua a cantare dopo la partita per oltre mezzora, coinvolgendo il pubblico rimasto sugli spalti ed i tifosi ospiti.Emozione !!
  3. Atalanta – Udinese 0-1 : 8 maggio 2016, l’esodo. 19 pulman gratuiti messi a disposizione dall’Udinese in collaborazione con l’AUC, l’associazione degli Udinese Club, per una trasferta che varrà la salvezza. I tifosi hanno risposto alla grande e per una volta anche la squadra;
  4. 120 “ Udinese – Bologna 1-0 : 5 dicembre 2016, il destino si chiama Danilo. E’ la serata dei festeggiamenti per i 120 anni della nostra gloriosa Udinese. Ancora una volta la sorte sembra voltarci le spalle, ma al 93′ arriva il miracolo, Danilo, proprio lui, con un gran gol in girata spezza l’incantesimo e fa venir giù lo stadio;
  5. Gigi Delneri : 3 ottobre 2016, data da ricordare a caratteri cubitali. La svolta. Gigi Delneri si siede sulla panchina dell’Udinese e il suo arrivo sarà determinante. Con lui la squadra ritrova un gioco, uno spirito, un’anima e soprattutto risultati, non solo perchè ha saputo trasmettere i giusti valori ma anche per scelte tecniche finalmente giuste. Grazie Gigi, uno di noi !!
  6. La Curva Nord : senza tifosi non c’è calcio, senza Curva Nord non c’è Stadio Friuli !! I ragazzi della nord sono stati il vero cuore pulsante nel nostro meraviglioso nuovo stadio, un ringraziamento a tutti loro, per la passione, l’impegno,il sostegno continuo, le coreografie. Grazie ragazzi !!
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy