Il Pordenone scopre il suo Pirlo

Il Pordenone scopre il suo Pirlo

Il Pordenone ha scoperto il suo Pirlo: Alex Pederzoli non avrà il pedigree del suo illustre collega, ma ha il piede caldo e la stessa posizione dell’attuale giocatore di New York.
Il centrocampista dei Ramarri a Piacenza ha già mostrato tutto il suo valore, ha preso letteralmente per mano la squadra, che ha pareggiato solo per sfortuna. Insomma Pederzoli illumina già il gioco entrando nel cuore dei tifosi.

Una punizione alla Pirlo per il vantaggio ha fatto esplodere i tifosi neroverdi al seguito, ma soprattutto la regia è stata enfatizzata. «Qui mi trovo bene – afferma Pederzoli a Il Gazzettino-. Dobbiamo prendere consapevolezza di essere un buon gruppo e guardare con positività al futuro. Non dobbiamo accontentarci mai, sfruttando l’entusiasmo e mantenendo l’umiltà. Se saremo capaci di farlo, sono certo – promette Alex – che ci divertiremo parecchio noi e faremo divertire i tifosi». La stessa umiltà che ha dimostrato lui, sottolinenando dopo la prodezza di Piacenza che «per fare un gol così ci vuole anche un briciolo di fortuna».

Intanto la squadra si prepara al debutto casalingo contro l’Albinoleffe: l’entusiasmo del popolo neroverde c’è, l’dolo anche. Ora dopo aver preso coraggio serve fare il passo successivo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy