Pordenone all’assalto dei vertici della Pro

Pordenone all’assalto dei vertici della Pro

Il Pordenone a Busto Arsizio contro la Pro Patria si gioca la carta d’identità da maggiorenne: una prova di maturità per i neroverdi chiamati a dire se sono davvero una squadra pronta a dire la loro ai vertici della classifica, oppure devono tornare a pensare solo alla salvezza. «Questa partita ci dirà che tipo di campionato possiamo fare», conferma  Bruno Tedino. «La Pro Patria sabato scorso ha disputato una gara di spessore con l’Albinoleffe. La condizione fisica sta crescendo e, in settimana, hanno tesserato giocatori di categoria. Noi se vogliamo vincere dobbiamo disputare una gara perfetta».
Pordenone che non si preoccupa e punta  al 4-3-3, con Pederzoli e Pasa in mezzo: «Simone – spiega ancora Tedino – è nato centrocampista e si era adattato come difensore. Sa rifinire l’azione, ha grandi doti di palleggio».

Assieme a Pasa e Pederzoli in mezzo agirà Mandorlini, mentre in attacco sarà Strizzolo a guidare il reparto. In porta Tomei, in difesa Cosner,  Stefani e Marchi, De Agostini. In avanti ci sarà Strizzolo a guidare il reparto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy