Pordenone, Cattaneo: Primo obiettivo salvarci

Pordenone, Cattaneo: Primo obiettivo salvarci

Nel Pordenone che vola, c’è un elemento che non sta sotto i riflettori fuori dal campo, ma la sua presenza sul terreno di gioco è fondamentale: Luca Cattaneo, il numero sette di un tempo, colui che difende, attacca, punta l’uomo, crea assist.
«A Como, vicino a casa mia – racconta, a Roxy Bar Sport Nordest di Tpn e riportato da Il Gazzettino-, avevano organizzato un mega provino per 300 ragazzi. Mi accompagnò mio padre Pinuccio, ala destra pure lui, che  in realtà fu il primo a notare quel ragazzino argentino capace di fare quello che voleva con il pallone. Dopo il provino restammo in 22. Fra questi anche Leo Messi».

Cattaneo è approdato al Pordenone la scorsa estate dalla Virtus Bassano. «Il Bassano non è primo per caso. Il primato è frutto di un progetto iniziato 3 anni fa. Ogni estate cambiano solo 3-4 giocatori e crescono di stagione in stagione  Nel nostro girone io farei attenzione anche al Sudtirol, che non per niente è andato a vincere a Padova. La mia favorita però – rivela Luca – resta l’Alessandria, pur avendo avuto un inizio difficile. Io sto con mister Tedino: il primo obiettivo è la salvezza. Siamo sulla strada giusta. Poi potremo guardare più in alto ».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy