Muriel rischia di rimanere. Aguirre ‘congelato’, Niang bufala

Muriel rischia di rimanere. Aguirre ‘congelato’, Niang bufala

Lo stallo è evidente per Luis Muriel che ha fatto un autogol di quelli memorabili con quella intervista al periodico ‘El Heraldo’. Sì, perché se mai ci fosse stata già una trattativa con la Samp uscendo così allo scoperto ha messo a dura prova i nervi del club bianconero che lo coccola da anni aspettandolo e difendendolo sempre e quelli dei tifosi che se prima lo vedevano come un ‘bamboccione’ oggi lo vedono in u’altra maniera, fate voi il termine.

Il punto è che l’Udinese non ha bisogno di vendere: col bilancio che ha perfino con il Barcellona potrebbe dire di no. Dall’altra parte c’è la consapevolezza che tenere uno contro voglia non porta vantaggi. per questo si continua a trattare, ma non si può scendere alle condizioni che vorrebbe la Samp. La quale, vendendo Gabbiani, non l’ha fatto per aiutare il Napoli, ma per fare soldi. Non da reinvestire, ma per sistemare proprio il bilancio che non è come quello bianconero. Per cui il prestito con obbligo di riscatto fissato a 15 milioni chiesti da Pozzo con opzione di diritto di controriscatto a 5 milioni a favore dell’Udinese non può convincere la Samp che non ha intenzione di valorizzare magari il giocatore per vederlo perdere nuovamente a fine anno. Insomma  l’Udinese vuole una soluzione alla Nico Lopez, la Samp al massimo accetterebbe la prima parte della clausola ma senza diritti per l’Udinese. Così tutto è fermo.

Intanto pare si sia inserito il Milan, ma anche in questo caso i soldi in casa rossonera non sono molti e Niang appare più come una bufala: basta pensare che il suo procuratore non vuole rinunciare al Milan, non tanto perché è praticamente il paninaro d’oro, ma perché ha un contratto da difendere e che l’Udinese non può garantirgli. Senza contare che a detta di molti è una ‘testa calda’, per cui si passerebbe dalla padella nella brace. Ha poi le caratteristiche di cui ha parlato Stramaccioni? Ovvero se mai partisse Muriel dovrebbe arrivare qualcuno almeno simile per tipo di gioco. Semmai col Milan si può parlare di Muriel a giugno, ma questo è un altro discorso.

La figura è in casa, si chiama Aguirre, è giovane, ambizioso e con l’Empoli non ci sono grossi problemi se si decide davvero di riprenderlo, anche perché i toscani non lo utilizzano molto. Per questo su di lui si è interessato anche l’Avellino, ma ad oggi tutto è congelato.

Per adesso Muriel è dell’Udinese che con Geijo  ha trovato in casa come completare l’attacco. In futuro o arrivano i soldi o non si fa nulla. Di certo non interessa nemmeno Bergessio, per età e storia di infortuni.

©Mondoudinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy