Udinese, i grandi dubbi a centrocampo

Udinese, i grandi dubbi a centrocampo

Il centrocampo è stato il grande assente dell’Udinese nell’ultima stagione. Se dovesse arrivare come ds Pradé si vocifera di un interessamento per Giaccherini e Valdifiori

1 Commento

Le fortune di una squadra passano dal centrocampo e all’Udinese negli ultimi anni di qualità se n’è vista poca. Si badi bene che per qualità di un giocatore non si intende solo la tecnica, ma anche altre componenti determinanti come l’attaccamento alla maglia, l’ambizione, l’approccio mentale alla stagione ai singoli allenamenti, la predisposizione a stare in gruppo.

Per questo si sbaglia quando si afferma che l’Udinese dell’ultima stagione valeva più della classifica che ha avuto. Se si guarda un giocatore come se fosse su Football Manager, allora è evidente che la compagine bianconera sarebbe dovuta arrivare almeno a metà classifica, ma purtroppo la realtà dice che la qualità è un parametro ben più vasto e complesso da giudicare.

Si ripartirà con lo stesso modulo, ma in mezzo cosa dobbiamo attenderci? Widmer difficilmente rimarrà a Udine, tanto che Gino Pozzo ha già annunciato Foulquier come sostituto a cui si aggiungerà un Edenilson che deve ancora dimostrare tutto a Udine.
Sulla sinistra altrettanto certa è data la partenza di Armero (dovrebbe rientrare in patria, all’America Calì), così a Udine Iachini dovrebbe avere Adnan  e probabilmente Biraghi (a meno di intoppi nella trattativa con l’Inter).

Poi in mezzo: Kuzmanovic non è detto che venga riscattato e più passano i giorni, più l’affare col Basilea si complica. Cinque milioni la richiesta degli svizzeri, che attendono entro un paio di settimane al massimo una risposta dall’Udinese.
Fernandes non ha fatto mistero che se lo chiamasse il Porto non direbbe di no e gli andalusi stanno pensando di chiederlo in prestito, mentre Badu farebbe lo stesso per le sirene inglesi (Stoke).
C’è qualche certezza in più per il ruolo a regista che sarà occupato da Guilherme, Balic e Lodi. Poi ci sarà Hallfredsson, ma è evidente che manca ancora qualcosa.
Se dovesse approdare Pradé come direttore sportivo, l’Udinese potrebbe tentare di prendere Giaccherini, per il quale sta cominciando un’asta. Ma anche Valdifiori è un nome caldo, essendoci in ballo una trattativa con il Napoli per Zielnski e Zapata. Sempre attuale anche Cigarini.
Ovviamente saranno da valutare Verre (se non sarà ceduto prima alla Fiorentina), Jankto e Kone (sempre in ballo con la ‘solita’ Fiorentina)

Qualcosa arriverà. Anche  perché il centrocampo è stato il punto debole dell’Udinese specie nell’ultima stagione, Non accorgersene sarebbe un altro errore.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. riso68 - 10 mesi fa

    Però non dimentichiamoci di Marquinho e di Iturra.
    Due acquisti importanti della scorsa estate.
    La loro mancanza si è sentita, parecchio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy