Udinese più “friulana”, prime conferme su Crisetig

Udinese più “friulana”, prime conferme su Crisetig

Il centrocampista del Bologna da tempo è uno degli osservati speciali del club bianconero, che ora sarebbe davvero disposto a investire su di lui

Rafforzare il legame con il territorio, ripristinare la cultura del lavoro, riportare entusiasmo sugli spalti: sono questi gli obiettivi principali dell’Udinese 2017-2018, rimarcati anche lunedì pomeriggio dal neo direttore sportivo Manuel Gerolin. Il primo, importante passo è stato compiuto nel corso della stagione appena conclusa, con l’ingaggio di Gigi Delneri, il cui impatto con l’ambiente friulano ha avuto un’eco per certi versi inattesa. Il secondo passo è la “promozione” di Simone Scuffet tra i pali: ancora la società non ha ufficializzato nulla ma, salvo imprevisti, sarà il portiere friulano il numero uno bianconero. E ora? Il quadro della friulanità potrebbe completarsi con un importante innesto a centrocampo.

Come riportato nei giorni scorsi da La Gazzetta dello sport, nel mirino dell’Udinese c’è Lorenzo Crisetig. Il centrocampista del Bologna, reduce da una positiva stagione al Crotone, ha terminato il prestito in Calabria e, dunque, rientrerà in Emilia, ma non sembra essere destinato a vestire la casacca rossoblu. Crisetig, originario di Scrutto (frazione di San Leonardo di Cividale) e cresciuto nel settore giovanile dell’Inter, ha raggiunto a 24 anni già una maturità e un’esperienza in serie A importanti. Nell’ultima stagione, conclusasi con l’incredibile salvezza conquistata dal Crotone all’ultima giornata, il mediano friulano ha collezionato 32 presenze, che si sommano alle 5 nelle file del Bologna nel campionato 2015-2016 e alle 28 con la casacca del Cagliari nell’anno precedente. Udine potrebbe rappresentare la piazza ideale per la definitiva consacrazione.

Nel frattempo giungono le prime conferme in merito all’interesse del club bianconero per Lorenzo, che è appetito anche da altri club. Il Crotone stesso vorrebbe trattenerlo per un’altra stagione, ma l’ipotesi sembra assai remota. Più concreta è la pista che porterebbe il friulano all’Atalanta, da sempre attenta ai giovani talenti nostrani. Ma per diverse ragioni l’Udinese al momento appare in vantaggio, sia per questioni tattiche (Crisetig ha già giocato in un centrocampo a 3 come regista davanti alla difesa, potrebbe essere l’elemento che manca nel mezzo a Delneri), sia per questioni “territoriali” (viste le sue origini friulane). Intanto anche dall’estero cominciano i primi sondaggi, segno che l’ottimo lavoro svolto dal giovane mediano a Crotone non è passato inosservato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy