Magnino: “Capitano in prima squadra? Difficile, ma sarebbe un sogno”

Magnino: “Capitano in prima squadra? Difficile, ma sarebbe un sogno”

Il capitano della Primavera, Luca Magnino, si racconta e parla della stagione della squadra di Mattiussi: “ci è mancata un po’ di voglia di vincere, perché abbiamo fatto tante ottime partite senza però portare a casa il risultato”

Commenta per primo!

Capitan Magnino, ha parlato a MondoPrimavera.it che gli ha dedicato una lunga intervista. Il centrocampista della Primavera bianconera non nasconde il suo sogno nel cassetto:“Capitano in prima squadra? Difficile, ma sarebbe un sogno. Il capitano deve essere un esempio dentro e fuori dal campo, per me è un grande onore”.

Il merito della crescita di questo giocatore, oramai inamovibile nell’undici di partenza, èmister Mattiussi uno che mi ha dato tantissimo, fu lui a darmi la fascia di capitano nei giovanissimi. Anche mister Daniel negli Allievi mi ha insegnato molto, soprattutto sotto il profilo tattico e tecnico”.

Magnino poi racconta anche il rapporto con gli stranieri, in un calcio sempre più globalizzato e che per qualcuno toglie spazio proprio ai giovani talenti nostrani:  “lo scorso anno non è stato facile perché non ci ero abituato. Poi ho scoperto che avere giocatori stranieri in rosa deve essere uno stimolo per noi italiani. Il calcio oggi è questo, i giocatori si vanno a prendere da tutte le parti”. 

Sul campionato di questa stagione analizza che  “ci è mancata un po’ di voglia di vincere, perché abbiamo fatto tante ottime partite senza però portare a casa il risultato”.

Infine uno sguardo al futuro: “Spero di andare in prestito a fine anno, deciderà la società. Il Pordenone? Sarebbe bellissimo. Sarebbe una bella sfida. E’ a livello altissimo come Lega Pro”. E magari sarà anche in B l’anno prossimo!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy