Primavera, Mattiussi: ora il passo finale!

Primavera, Mattiussi: ora il passo finale!

Luca Mattiussi non vuole sentir parlare di playoff. A due giornate dal termine, con l’Udinese Primavera terza in classifica, l’obiettivo è vincere col Virtus Lanciano:  « Piedi ben saldi per terra – afferma il tecnico a MU -. Vincere a Bergamo o a Milano è difficile, ma ripetersi in casa contro il Lanciano sarà il compito più complicato. Queste sono le gare dove hai tutto da perdere e poco da guadagnare. In casa, pur non mutando l’atteggiamento offensivo, ci sono sempre state prestazioni diverse: con chi si chiude facciamo fatica, non abbiamo giocatori che hanno la caratteristica per saltare l’uomo, fatichiamo, questa è la verità. Giochiamo meglio con chi gioca a viso aperto. Sabato troveremo una squadra che si chiuderà, dobbiamo essere equilibrati e cercare il vantaggio: a qual punto potrebbe cambiare tutto, ma guai a farsi prendere dall’ansia. Non ci sarà Vutov squalificato, Coppolaro al 99 per cento non ci sarà perché non  al meglio, ma a prescindere da chi va in campo serve fame ».

Intanto in Primavera sta sbocciando Amoroso, figlio d’arte, che aspetta solo di essere tesserato: « Dico quello che ho detto al ragazzo: ha un cognome pesante, quando uno vede Amoroso si pensa al padre che è stato un fuoriclasse. E’ vero che ha un’opportunità che altri non hanno, ma va anche detto che fa gol  come pochi. E’ micidiale. E’ venuto qui per crescere e migliorarsi, deve ovviamente crescere fisicamente. Deve lavorare, il peso del cognome è evidente. Per questo lo chiamo Giovanni, lasciamo stare i paragoni ».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy