Udinese Primavera: Con la Salernitana possibile debutto di Halilovic

Udinese Primavera: Con la Salernitana possibile debutto di Halilovic

Sabato alle 11 a Codroipo per l’Udinese Primavera c’è la Salernitana: con i bianconeri potrebbe debuttare alcune il croato Halilovic. Intanto bianconeri col gruppo al completo per cui mister Mattiussi ha ampia scelta. Assente solo Coppolaro, squalificato.

Commenta per primo!

L’Udinese Primavera  sabato alle 11 sarà impegnata a Codroipo contro la Salernitana per cercare di riprendere il discorso vittoria, solo sfiorata col Chievo sabato scorso. I bianconeri, come già detto, quest’anno non sono mai venuti nembo sul piano del gioco, ma tra episodi sfortunati (vedi traversa di Prtajin proprio contro i clivensi) e qualche carenza sotto rete, possono recriminare per parecchi punti persi.

Contro i campani mister Luca Mattiussi avrà tutta la rosa a disposizione, a parte lo squalificato Coppolaro. Probabilmente ci sarà anche Dino Halilovic, stella croata che l’Udinese ha strappato al Barcellona e che ora è in possesso del transfert per giocare. Con lui si verrebbe a creare un centrocampo di assoluto valore con Pontisso, capitan Magnino, Borgobello e Garmendia, il quale ha fatto bene anche sabato posizionato dietro le punte. “E’ stato stato uno dei più positivi, riesce a garantire imprevedibilità, ha messo palloni interessanti in mezzo e fa filtro“, spiega il tecnico che però si riserva di far capire se lo utilizzerà ancora in questa posizione.

Il dubbio nasce dal fatto che anche davanti c’è di nuovo abbondanza di scelte e, quindi, di soluzioni. E’ rientrato Giovanni Amoroso, Armenakas sta bene, al pari di Melissano, oltre naturalmente a bomber Ivan Prtajin.

Sarà comunque da fare attenzione ai granata che hanno battuto il Verona nell’ultimo turno: “All’andata ci hanno battuto, stanno facendo molto bene, non è una squadra semplice. Si chiudono e giocano di contropiede e noi soffriamo molto queste squadre.  Davanti hanno molta qualità con Martinello, anche sulla fascia c” Faella che un altro buon giocatore“, aggiunge Mattiussi.

Dall’altra parte il tecnico dei campani, Savini,  di certo non vuole una gita in Friuli: “La squadra si è scrollata di dosso la tensione delle ultime settimane e mi auguro che l’ultima vittoria possa rappresentare per noi un nuovo inizio.  Dobbiamo continuare su questa strada e ripartire dalla grossa iniezione di fiducia che ci darà la vittoria sul Verona”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy